Censimento 2020: boom di ciclisti

Creato il .

Valutazione attuale:  / 1
ScarsoOttimo 

Il 16 settembre 2020 Fiab Milano Ciclobby ha effettuato il mini Censimento dei ciclisti urbani. La percezione visiva del notevole aumento di ciclisti che da alcuni mesi, a seguito della nuova infrastruttura ciclabile in sola segnaletica, transitano sull'asse Buenos Aires-San Babila ci ha spinto a fare una verifica oggettiva e numerica su questo tratto.
Si sono rilevati i passaggi da e per il centro nell'arco di dodici ore di una giornata lavorativa, impegnando circa 50 volontari. Sono state conteggiate le biciclette di proprietà e quelle in sharing; pur non avendo un dato storico, abbiamo conteggiato anche i monopattini.

Le postazioni:

  • corso Venezia angolo via Senato
  • corso Venezia/Planetario
  • corso Buenos Aires angolo viale Tunisia

I dati si riferiscono ai passaggi in entrambe le direzioni (in entrata verso il centro/in e in uscita verso Loreto/out) rilevati dalle 7.30 alle 19.30:

  • Venezia/Senato: passa da 3241 del 2019 a 5744 del 2020 con un aumento percentuale del 77%
  • Venezia/Planetario: non abbiamo i dati 18 e 19; il 2017 indicava 4621 passaggi; nel 2020 sono 7077 passaggi, pari a +53%
  • Buenos Aires/Tunisia: passa da 3041 del 2019 a 6754 pari ad un aumento del 122%.
  2019  2020 
Postazione Totale Sharing Totale Sharing Monopattini
Venezia/Senato 3241 380 5744 566 875
Venezia/Planetario     7077 682 989
Buenos Aires Tunisia 3041 274 6754 509 948

N.B. lo sharing è un "di cui" del totale. I monopattini invece si aggiungono al totale delle bici.

SHARING

Scorporando i dati totali che comprendono sia le bici di proprietà che quelle in sharing, rileviamo un aumento in percentuale meno rilevante, ma pur sempre importante.

  • Venezia/Senato: passa da 380 del 2019 a 566 del 2020 con un aumento percentuale del 49%
  • Venezia/Planetario: il 2017 indicava 654 e passa a 682 nel 2020 +4%
  • Buenos/Aires/Tunisia: passa da 274 del 2019 a 509 pari ad un aumento 86%

Per altre informazioni e dettagli sulle rilevazioni rimandiamo al documento allegato (vedi in fondo all'articolo).

CONCLUSIONI

L'aumento percepibile a vista del numero di ciclisti sull'asse San Babila-Buenos Aires (e ora anche Viale Monza) è confermato dai numeri: le infrastrutture in sola segnaletica create nel giro di pochi mesi hanno messo i cittadini in condizioni di sentirsi in maggiore sicurezza.
Determinante è stato il contribuito fornito dalle importanti modifiche al Codice della Strada (*) che hanno dato l'opportunità agli amministratori di progettare e realizzare in tempi estremamente brevi quelle soluzioni di mobilità urbana sostenibile che da tempo chiedevamo contribuendo a far crescere quella rete di percorsi necessari per collegare tutto il territorio comunale estendendolo, quando possibile, anche a quello metropolitano.

Le bike lane e le corsie ciclabili stanno contribuendo ad educare le persone alla condivisione dello spazio che prima era di esclusivo dominio di coloro che guidano i mezzi motorizzati, i quali ora avvertono di non essere più i soli a utilizzare le strade: si sta facendo strada – è il caso di dire – il concetto di condivisione dello spazio.

(*) i nuovi strumenti normativi sono previsti dal "Decreto Rilancio", convertito in legge il 17-7-2020 e dal "Decreto Semplificazioni", convertito nella Legge 120/2020.


Allegati:
Scarica questo file (2020_MinCensimento_REPORT.pdf)2020_MinCensimento_REPORT.pdf[ ]4038 Kb

Twitter

Infomobilità Milano

Gli avvisi sulla mobilità si fermano qui, per oggi. Torniamo attivi lunedì, dalle 7. Buona serata dalla Centrale Operativa di #Milano

by Infomobilità Milano

ECF

RT @EUClimateAction: 𝗦𝗮𝘃𝗲 𝘁𝗵𝗲 𝗱𝗮𝘁𝗲 🌍📆 Let's shape together the green Europe we want! 🌱 Join us on 16 December to kick off the #EUClimatePa

by ECF