Milano Bike City

Valutazione attuale:  / 0

15 - 30 settembre

Milano Bike City è un programma diffuso di eventi dedicati alla bicicletta, al ciclismo e alla mobilità sostenibile attiva promosso dall'Assessorato al Turismo, Sport e Qualità della vita del Comune di Milano in collaborazione con l'Assessorato alla Mobilità e Ambiente. È organizzato da Kindi APS, Milano Bicycle Coalition e Ciclica con la partecipazione di molte delle associazioni, realtà e privati che aderiscono al palinsesto della manifestazione proponendo un proprio evento.

Nasce per valorizzare la ricca rete di realtà ed esperienze attive a Milano che da anni fanno crescere idee, spazi ed eventi che muovono culturalmente ed economicamente la città. A Milano, infatti, sono attive diverse aziende di bike messenger, artigiani, negozi e marchi di biciclette, associazioni per la promozione della mobilità sostenibile, gruppi di attivisti, società di bike sharing, realtà industriali, tour operator cicloturistici, squadre e manifestazioni sportive.

Il sito dedicato all'evento: https://www.milanobikecity.it/

Nel ricco programma trovate anche le nostre iniziative: https://www.milanobikecity.it/programma/

Settimana Europea della Mobilità... in Bicicletta 2018

Valutazione attuale:  / 1

Dal 16 al 22 settembre torna la Settimana Europea della Mobilità...in bicicletta

#MIXANDMOVE!

Questo il tema su cui la Commissione Europea ha proposto quest'anno di concentrare le iniziative della Mobility Week 2018. Il suggerimento è quello di muoversi scegliendo i mezzi di trasporto sulla base delle reali necessità e con un livello di responsabilità maggiore rispetto all'utilizzo dello spazio pubblico.

Per le amministrazioni significa proporre un diverso modello di pianificazione urbanistica in cui la ciclabilità del territorio sia un elemento fondamentale.

Per i cittadini significa fare scelte responsabili per i propri spostamenti dirottandoli dall'auto privata alle molte alternative disponibili nelle città. Utilizzando forme di trasporto condivise possiamo ridurre le nostre spese e abbassare l'impronta del carbonio, inoltre possiamo incontrare nuove persone e rendere il nostro viaggio più socievole.

Il sito di riferimento per le iniziative in bicicletta è http://www.settimanaeuropeafiab.it dove potete trovare anche le proposte della nostra associazione.

Segnaliamo:

 

Censimento dei ciclisti milanesi 2018 - Istruzioni per i rilevatori

Valutazione attuale:  / 0

Mercoledì 19 settembre 2018

Anche quest'anno durante la Settimana Europea della Mobilità la nostra associazione effettua il censimento dei ciclisti milanesi.

Materiali:

  • scheda postazione con evidenziata la zona di rilevamento e la direzione dei ciclisti da conteggiare
  • scheda di rilevamento
  • questo vademecum.
  • giubbetto FIAB Milano Ciclobby

CHIEDIAMO A TUTTI DI INDOSSARE IL GIUBBETTO DI CICLOBBY

Per il ritiro del materiale potete passare in sede nell'orario di apertura (mart-ven 17.00-19.00)

Meteo:

Se lunedì le previsioni per mercoledì sono di maltempo, verrà diramato un messaggio di annullamento, anche attraverso il sito, e verrà quindi comunicata un'altra data.

Postazioni:

7 postazioni con rilevazioni dalle 07:30 alle 19:30
rilevamento bici proprie e bike sharing (BikeMi/Ofo/Mobike)

  • via Beltrami / piazza Cairoli
  • Porta Romana / via Santa Sofia
  • Porta Vittoria / largo Augusto
  • corso Magenta / via Carducci
  • corso Venezia / via Senato
  • corso Buenos Aires / viale Tunisia
  • via Gioia / viale Liberazione

ISTRUZIONI GENERALI

Il rilevatore dovrà compilare OGNI SCHEDA con nome cognome, telefono, specificando sempre quale direzione è IN e quale è OUT.
Sono indispensabili precisione e puntualità, sia nel presentarsi sulla postazione assegnata che nel rispettare gli orari indicati sul modulo.
Gli orari di conteggio, che durano minimo 60 minuti, sono compresi dalle 7:30 alle 19:30.
La raccolta delle schede compilate deve essere effettuata dalle 19:30 alle 20:30.

Il rilevatore che inizia il primo turno deve arrivare in postazione con giubbetto Fiab Ciclobby, la tavoletta porta-schede, una penna funzionate e qualche scheda di scorta. Finito il turno passerà il tutto al secondo rilevatore, compresa la sua scheda compilata.

Il rilevatore di un turno intermedio riceverà dal precedente tutta l'attrezzatura (il giubbetto, il porta-schede, una penna funzionate) comprese le schede compilate fino a quel momento e riconsegnerà il tutto al rilevatore successivo, comprese le schede compilate fino a quel momento.

Il rilevatore dell'ultimo turno (18:30-19:30) ritira tutta l'attrezzatura, comprese tutte le schede compilate e consegna tutto al punto di raccolta previsto presso il negozio civico ChiamaMilano, via Laghetto 2, entro le ore 20.

Nel caso in cui il rilevatore non riuscisse ad effettuare questa consegna nei tempi previsti, deve avvisare i coordinatori e portare le schede in sede entro le ore 19 di giovedì 20 settembre.

ISTRUZIONI PER IL RILEVAMENTO

OME SI ANNOTA
Come indicato nella scheda di rilevazione, bisognerà differenziare i ciclisti "normali" da quelli bike-sharing: un pallino per la bici normale, una crocetta per la bici bike-sharing.
(nell'esempio sotto riportato: tre bici normali e due del bike-sharing).

••x
x•

Il conteggio differenziato è molto importante.

Per facilitare il lavoro di spoglio delle schede, è necessario che tutte le schede siano compilate allo stesso modo.
Specificare sempre quale direzione è IN e quale è OUT.
Inserire in ciascuna casella cinque elementi, che siano puntini (bici privata ) o crocetta (bici pubblica del Bike-Mi, MoBike o Ofo).

IMPORTANTE

Per facilitare lo spoglio delle schede e i conteggi:
NON ANNOTARE SOMME O CONTEGGI A MARGINE DELLE SCHEDE

Per ogni fascia oraria
COMPILARE I QUADRATI NON IN LINEA MA SOPRA E SOTTO
(PER AVERE BLOCCHI DI 10 ELEMENTI)

 

••x
x•
                  
••x
x•
     

PRIMA DI RIEMPIRE LA CASELLA SUCCESSIVA CONTROLLARE CHE QUELLA PRECEDENTE SIA COMPLETEATA CON I CINQUE ELEMENTI.

Consigli e indicazioni

  • Munirsi di orologio (fondamentale)
  • Durante il conteggio fare attenzione al cambio di tabella ogni 15 minuti precisi.
  • Accertarsi con precisione del luogo esatto che è stato assegnato per il conteggio.
  • Giungere sul punto di conteggio non meno di 10 minuti prima dell'orario di inizio (es: non più tardi delle 7.20 per iniziare a contare alle 7.30).
  • Questi 10 minuti a disposizione servono per individuare la posizione corretta dove mettersi, posizione che dovrà rimanere uguale per tutto il turno di conteggio.
  • Può essere utile avere un appoggio su cui eventualmente sedersi (panettoni, archetti, panche).
  • Mantenere una buona visibilità intorno, anche a distanza in modo tale da individuare i ciclisti anche da lontano.
  • Posizionarsi, se puoi, ad una distanza di circa 10/15 metri dagli incroci (sempre all'interno della cerchia, quindi dal lato del centro città).
  • Dalla propria posizione deve risultare possibile vedere tutti i ciclisti passare di fronte a sé (se il marciapiede è largo alcuni ciclisti potrebbero passare alle spalle)
  • Vanno registrati solamente i passaggi dei ciclisti che si muovono verso destra e verso sinistra rispetto alla postazione in cui ci si trova;
    • è fondamentale trovarsi in un punto in cui i ciclisti si possano muovere solo in due direzioni;
    • se un ciclista si ferma e lega la bici di fronte a te, indicalo sulla tabella con la direzione che aveva prima di fermarsi.
  • Registrare anche i ciclisti che pedalano sui marciapiedi, contromano, se la strada è a senso unico; oppure che percorrono, se c'è la corsia preferenziale
  • Non fermare mai i ciclisti
  • Se qualcuno dovesse lamentarsi, contare i ciclisti non è vietato

Referenti per il censimento:

Guia Biscaro
cell. 3398909614
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Vanna Bartesaghi
cell.3896797311
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Allegati:
Scarica questo file (20180910_SchedaRilevazione.pdf)20180910_SchedaRilevazione.pdf[Scheda rilevazione 2018]36 Kb
Scarica questo file (2018_Censimento_Istruzioni_DEF.pdf)2018_Censimento_Istruzioni_DEF.pdf[Istruzioni]136 Kb

Sperimentare la ciclabilità: oltre la Cerchia dei Navigli e lungo le mura spagnole

Valutazione attuale:  / 0

SABATO 15 settembre 2018 ore 10-13
Coperta Scucita 2018_02
Sperimentare la ciclabilità: oltre la Cerchia dei Navigli e lungo le mura spagnole

Com'è la ciclabilità a Milano? Cosa c'è e cosa manca?
Lo scopriamo insieme, attraverso un percorso che abbiamo chiamato "La coperta scucita".
Andiamo in bicicletta a riscoprire (o in qualche caso a scoprire) lo stato delle realizzazioni delle ciclabiili e gli avanzamenti dei progetti in corso.
Andiamo a guardare e a commentare insieme come si pedala a Milano, per sperimentare in maniera diretta la situazione della ciclabilità a Milano.

  • ore 10.00 ritrovo: parco Don Giussani lato via Solari
  • ore 10.15 partenza
  • ore 12.30 arrivo: Giardini della Guastalla
  • Rientro libero
  • Totale km 6 circa

Temi: circonvallazioni, direttrici da e per il centro: la necessità di percorsi sicuri per i ciclisti.

Percorso:

  • piazza Sant'Agostino e la ciclabile di via Olona
  • viale Papiniano e viale D'Annunzio
  • piazza XXIV Maggio e Darsena
  • la circonvallazione delle Mura Spagnole
  • le direttrici verso il centro (corso di Porta Ticinese, corso Italia, corso di Porta Romana)
  • la Cerchia dei Navigli

Osservazioni e commenti coordinati dal Gruppo Tecnico di FIAB Milano Ciclobby

Sono ammesse solo biciclette in ottimo stato di manutenzione: gomme gonfie, campanello, freni funzionanti.
Non adatto a ragazzi sotto i 14 anni.
Partecipazione libera e gratuita con assicurazione 1 € soci FIAB; 3 € non soci

per informazioni
guia biscaro 339 89 09 614

https://www.gpsies.com/map.do?fileId=arhelqjmvyjisxlw

Formula 1 Milan Festival 2018?

Valutazione attuale:  / 1

All'attenzione di:

Sindaco di Milano Giuseppe Sala
Vice Sindaco Anna Scavuzzo
Assessore a Turismo, Sport e Qualità della vita Roberta Guaineri
Assessore alla Mobilità e Ambiente Marco Granelli

Milano, 27 agosto 2018

Gentilissimi,
leggiamo dal sito del Comune di Milano, nella sezione "Sport":
Da mercoledì 29 agosto a sabato 1° settembre il festival della Formula 1 alla DarsenaIn concomitanza al Gran premio di Monza quattro giorni di eventi, musica, installazioni, spettacoli di luci e un inedito circuito cittadino dove sfrecceranno i bolidi della Formula 1

FIAB Milano Ciclobby è incredula e critica fortemente la decisione dell'amministrazione comunale per questa scelta che ritiene ingiustificabile e che mostra una città incoerente, che da un lato promuove la Settimana della mobilità sostenibile e anzi la prolunga con la Milano Bike City, dall'altra crea appuntamenti come questo, insostenibili e ingiustificabili all'interno di un contesto cittadino.

Un appuntamento, questo Formula 1 Milan Festival, che segue a breve distanza la seconda edizione del Milano Really Show di fine luglio, che pure avevamo criticato, nel corso del quale - ricordiamo - una persona è rimasta gravemente ferita da un'automobile in corsa uscita di strada.(https://milano.corriere.it/notizie/cronaca/18_luglio_29/rally-cittadino-commissario-travolto-un-auto-grave-ospedale-51383650-9309-11e8-8c02-559dd2886235.shtml)

Milano può diventare sempre più attrattiva puntando a offrire a tutti, con sobrietà, una qualità diffusa della vita, invece che ricorrere ad effimeri quanto invasivi eventi spettacolari che ne snaturano così pesantemente l'identità.

Esprimiamo amarezza e delusione e nuovamente chiediamo: se Milano vuole seriamente essere all'avanguardia nelle politiche della sostenibilità, come può offrire il suo palcoscenico a iniziative che di sostenibile non hanno proprio nulla?

Guia Biscaro

Presidente FIAB Milano Ciclobby

Riapertura Navigli: le nostre osservazioni

Valutazione attuale:  / 0

Pubblichiamo in allegato le osservazioni della nostra associazione in merito alla proposta di riapertura della cerchia interna dei Navigli.

Il sito dedicato contiene tutte le informazioni sul progetto: https://progettonavigli.comune.milano.it/

Le osservazioni di associazioni e cittadini sono disponibili qui: https://progettonavigli.comune.milano.it/partecipa-al-dibattito/quaderni-degli-attori/

Allegati:
Scarica questo file (2018_RiaprireNavigli_Osservazioni_FIAB-Ciclobby.pdf)2018_RiaprireNavigli_Osservazioni_FIAB-Ciclobby.pdf[Osservazioni riapertura Navigli]1501 Kb

Ciclobby Notizie Numero 1, giugno 2018

Valutazione attuale:  / 1

È possibile scaricare la versione in pdf di Ciclobby Notizie, numero di giugno.

Ricordiamo che chi si associa riceve direttamente a casa la versione cartacea.

In questo numero:

  • Zone 30 - gente contenta
  • Ciclisti antipatici
  • Osservazioni e proposte sul progetto di riqualificazione della stazione Centrale
  • Reinventare i Navigli?
  • Ape in the Park: un flashmob contro il nuovo parcheggio auto provvisorio
  • Cerco un centro di ciclabilità permanente: il report della "Coperta scucita" nel centro storico
  • Gigi Riccardi visionario concreto: un convegno in suo ricordo
  • La legge-quadro della mobilità ciclistica: novità importante da conoscere
  • Riforma del Codice della Strada, la Fiab si appella al Parlamento: "Fate presto!"

Nuovo appello della FIAB per la riforma del Codice della Strada

Valutazione attuale:  / 2

La presidente della FIAB Giulietta Pagliaccio ha inviato ai parlamentari un nuovo appello affinché riprenda l'iter di approvazione delle riforme del Codice della Strada.

Gentile Signora Presidente Alberti Casellati,

Egregio Signor Presidente Fico,

Egregio Signor Ministro Toninelli,

Egregio Signor Presidente Morelli
IX Commissione Trasporti Camera dei Deputati

Gentile Signora Presidente Moronese
XIII Commissione Permanente Territorio Senato della Repubblica

Manca poco alla chiusura feriale dei lavori Parlamentari e di Governo e ci permettiamo ancora di sperare.

Vogliamo sperare che il nostro appello pubblico, sottoscritto anche da altre associazioni, inviato ad una serie di parlamentari dei diversi schieramenti l'11 maggio 2018 (testo in allegato) per chiedere di riprendere con urgenza i lavori per l'approvazione del Disegno di Legge Delega per la riforma del Codice della Strada, possa finalmente trovare positivo accoglimento attraverso concreti atti di attenzione, finora mancati.

Dopo la presentazione alla Camera dei Deputati (11 aprile 2013), l'assegnazione alla Commissione Lavori Pubblici, un lungo esame ed un'approfondita discussione, il Disegno di Legge Delega è stato votato e approvato in Aula il 9 ottobre 2014.
È stato poi trasmesso in prima lettura al Senato il 13 ottobre 2014, con il numero 1638, ma, dopo una partenza vivace con audizioni e presentazione di emendamenti, si è fermato, sino al termine della Legislatura.
Ci è noto che le norme parlamentari (art. 107 Regolamento Camera Deputati e art. 81 Regolamento Senato della Repubblica) consentono di riprendere nella nuova Legislatura i progetti di legge la cui discussione si è completata solo in uno dei rami parlamentari, purché ciò avvenga entro 6 mesi dalla instaurazione del nuovo Parlamento.

Secondo i nostri calcoli, quindi – considerando che la nuova Legislatura ha avuto inizio con la prima convocazione delle Camere il 23 marzo 2018 – fino al 22 settembre 2018 è ancora possibile "ripescare" il citato progetto di legge delega, già approvato dalla Camera dei Deputati nella precedente Legislatura, riproponendolo nell'identico testo per impegnare il Parlamento a completarne la discussione e l'approvazione entro l'arco della presente Legislatura.

Ci permettiamo in questo senso di rinnovare, tramite voi, l'invito a tutto il Parlamento, perché davvero non resta molto tempo e il rischio concreto è che tutto il lavoro già svolto si disperda inutilmente, ricominciando daccapo.

Noi abbiamo molto apprezzato il discorso del Ministro Toninelli, a chiusura di un convegno sul tema della sicurezza stradale tenutosi alla Camera lo scorso 25 luglio, in cui ha evidenziato (parlando dei ciclisti) che "[...] L'anno scorso ne sono morti 254 e questo non può e non deve più accadere: usare un mezzo così pulito e sostenibile, che fa bene alla salute di chi lo usa e degli altri, che non sporca e nemmeno ingombra, deve smettere di essere un atto di coraggio e deve diventare una scelta di normalità, per una maggiore qualità della vita[...]".

Ma perché la bicicletta possa "diventare una scelta di normalità" c'è urgenza di avere un Codice della Strada aggiornato e adeguato alle nuove esigenze dei cittadini che sempre più spesso scelgono la bicicletta per i loro spostamenti quotidiani. E, più in generale, c'è l'urgenza di dotarsi di uno strumento – un nuovo Codice della Strada – che rimetta finalmente al centro la persona e non il veicolo (a motore, ça va sans dire) come mezzo di trasporto privilegiato cui adeguare le città.

A voi – Presidente del Senato della Repubblica, Presidente della Camera dei Deputati, Presidente della competente commissione parlamentare, Ministro – in forza del Vostro ruolo istituzionale chiediamo di farvi autorevoli interpreti di questo nostro appello, facendo in modo che esso non cada inascoltato.

La nostra associazione si rende disponibile – per quanto nelle nostre possibilità – anche per eventuali audizioni ed approfondimenti al riguardo.

Confidando in un Vostro gradito riscontro, l'occasione mi è gradita per inviarvi distinti saluti e auguri di buon lavoro.

Con cordialità

Giulietta Pagliaccio
Presidente Fiab Onlus

Allegati:
Scarica questo file (Appello agli Onorevoli Parl.pdf)Appello agli Onorevoli Parl.pdf[Appello ai parlamentari]73 Kb
Scarica questo file (appello_cds.pdf)appello_cds.pdf[Lettera ai Parlamentari]116 Kb

Twitter

ECF

RT @antonioguterres: Climate Change poses an existential threat; the wonders of new technologies may bring serious dangers. Today I spoke t…

by ECF

Infomobilità Milano

Gli avvisi sulla mobilità si fermano qui, per oggi. Torniamo attivi domani, dalle 7. Buona serata dalla Centrale Operativa di #Milano

by Infomobilità Milano