Presentazione risultati 13° Censimento dei ciclisti milanesi

Scritto da Super User Creato il .

Valutazione attuale:  / 0

Fiab Milano Ciclobby presenta i risultati del Censimento Annuale dei Ciclisti, realizzato lo scorso mese di settembre durante la Settimana Europea della Mobilità Sostenibile.
La presentazione si svolgerà presso il negozio civico laghetto 2.0 di ChiamaMilano in via Laghetto 2, Milano, lunedì 22 dicembre 2014 alle ore 12,00.

Il censimento dei ciclisti milanesi viene realizzato da oltre dieci anni all'interno della Cerchia dei Navigli grazie all'impegno di più di ottanta volontari.
Il censimento, che si inserisce da qualche anno all'interno del Rilevamento organizzato con Regione Lombardia e il Coordinamento Regionale Fiab sui dodici capoluoghi di provincia, ha due obiettivi principali: da un lato, rappresentare, con una serie storica a partire dal 2002, l'andamento della mobilità ciclistica urbana, della quale non si dispone altrimenti di dati ufficiali; dall'altro, individuare gli aspetti peculiari del muoversi in bicicletta
in città per poter mettere in luce criticità e potenzialità.
I dati verranno messi in relazione con altri rilevamenti effettuati sia utilizzando le telecamere di Area C (in collaborazione con Comune di Milano e Amat – Agenzia Mobilità Ambiente Territorio), sia attraverso il rilevamento effettuato dalla società di pianificazione dei trasporti milanese Polinomia.

Si tratta di un contributo costante che la nostra associazione cerca di fornire, per definire un quadro il più possibile attendibile del numero di persone che scelgono la bicicletta per muoversi quotidianamente in città: un indicatore particolarmente importante ed efficace per creare un sistema di valutazione delle politiche di promozione della ciclabilità, con l'auspicabile fine di orientarne le scelte, graduare le priorità e monitorare i risultati delle
azioni intraprese.

Info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. , arch. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

http://www.ciclobby.it/cms/attivita/censimenti-dei-ciclisti-milanesi

Censimento 2014 - Istruzioni per i rilevatori

LA CICLOVIA DELLA MARTESANA INTITOLATA A LUIGI "GIGI" RICCARDI

Scritto da Super User Creato il .

Valutazione attuale:  / 0

Si è svolta sabato pomeriggio la cerimonia di dedica a Luigi Riccardi della ciclopedonale lungo il Naviglio Martesana.

Riportiamo il comunicato del Comune di Milano.

Milano, 13 dicembre 2014 - Una targa commemorativa del Comune di Milano sulla Ciclovia della Martesana e il ricordo degli amici più cari. Oggi pomeriggio è stato un giorno speciale per gli amanti della bicicletta e per chi avuto la fortuna di conoscere Luigi Riccardi. Fondatore di Ciclobby e poi presidente della Federazione Amici della Bicicletta, "Gigi" fu il padre del movimento ciclo ambientalista per tanti anni, nonché Medaglia d'oro di Benemerenza Civica del Comune di Milano con la seguente motivazione: "Da 25 anni, con garbo, tenacia e determinazione, promuove la cultura della bicicletta pungolando i pubblici amministratori e i cittadini con incontri, seminari, manifestazioni, studi, pubblicazioni. Punto di riferimento irrinunciabile per quanti sognano e costruiscono una metropoli più sana, più umana, più respirabile, più percorribile."

A sei anni dalla scomparsa, e in occasione del ventottesimo nell'anniversario della Ciclovia della Martesana, è stata scoperta la targa dedicata a uno dei più grandi promotori della cultura delle due ruote. La targa riporta la frase "Ha pedalato per tutti". Alla cerimonia erano presenti l'assessore all'Ambiente Pierfrancesco Maran, il Presidente della Fiab Ciclobby Eugenio Galli e Rosanna Turri in Riccardi.

"Questa targa vuole essere il simbolo di un ricordo e un promemoria per il futuro - ha dichiarato l'assessore Maran -. Riccardi ha davvero pedalato per tutti e si è battuto con tenacia per educare tanti cittadini all'utilizzo della bicicletta.
Se oggi tanti milanesi scelgono di spostarsi sulle due ruote lo dobbiamo anche a lui e al suo esempio. Un esempio che continueremo a seguire, continuando a incentivare l'utilizzo della bicicletta e della mobilità sostenibile".

"La generosità, la passione, la competenza, il trascinante entusiasmo di Luigi Riccardi – ha detto Eugenio Galli - sono stati per molti di noi uno stimolo fondamentale per proseguire ciò che lui aveva intrapreso.
Oggi siamo lieti di poter festeggiare insieme alle istituzioni e ai cittadini la dedica che avevamo proposto non solo per la nostra personale gratitudine nei confronti di Gigi, che ha speso il proprio impegno già in anni lontani, creando il presupposto di quanto oggi esiste e può essere continuato da altri, ma soprattutto per l'importanza che dobbiamo tutti riconoscere all'impegno civico e al valore della memoria che soli possono rendere migliori la nostra società e le nostre città".

Il pomeriggio è continuato con la proiezione del video prodotto dalla Provincia di Milano "Gigi Riccardi e la rivoluzione della bicicletta" e le testimonianze di alcuni amici. Un momento molto sentito a cui hanno partecipato anche Basilio Rizzo, Maurizio Baruffi, Piero Bulgheroni, Augusto Castagna, Edoardo Croci, Anna Gerometta, Paolo Hutter, Simone Locatelli, Pietro Mezzi, Carlo Montalbetti, Aldo Monzeglio, Giulietta Pagliaccio, Costantino Ruggiero, Luigi Santambrogio.

Foto della cerimonia: http://www.ciclobby.it/cms/foto/foto-di-eventi-cittadini/gallery/223

La rivoluzione gentile in bicicletta, articolo di Giuseppina Serafino.

Mancavi solo tu di Paola Riccardi

 

 

 

Senso unico eccetto bici: dati vs opinioni

Scritto da Super User Creato il .

Valutazione attuale:  / 0

Segnaliamo questo articolo di Eugenio Galli pubblicato sul settimanale Arcipelago Milano:

Da qualche mese è in discussione al Parlamento la riforma del Codice della Strada finalizzata a dare, negli intenti dichiarati dal legislatore, maggiore attenzione alla mobilità sostenibile, alla pedonalità, alla ciclabilità. Tra le misure proposte, vi è quella di regolamentare il "senso unico eccetto bici", ovvero la possibilità di far circolare, a determinate condizioni, le biciclette nei due sensi su strade a senso unico per gli altri veicoli.

Continua a leggere l'articolo

Twitter

Bikeitalia

RT @Wordsfit: - Papà, per Natale voglio una bicicletta e 10.000 follower! - Perché 10.000 follower? - Per far vedere loro la mia bicicletta!

by Bikeitalia