Avviso

A partire dal 1º marzo 2021 per l'apertura della sede e della segreteria e per la partecipazione alle attività cicloturistiche e ai giri cittadini fare riferimento allo schema qui sotto.

LOMBARDIA IN ZONA ROSSA
La sede è chiusa al pubblico
È possibile contattare la segreteria via telefono allo 02 69311624 il martedì e il mercoledì dalle 16 alle 19.
Attività cicloturistiche, giri cittadini e attività in sede sono sospese.

LOMBARDIA IN ZONA ARANCIONE
La sede è aperta al pubblico il martedì e il mercoledì dalle 16 alle 19.
L'accesso è soggetto alle regole di distanziamento.
Negli stessi giorni e orari è possibile contattare la segreteria via telefono: 02 69311624.
Attività cicloturistiche, giri cittadini e attività in sede sono sospese.

LOMBARDIA IN ZONA  GIALLA
La sede è aperta al pubblico il martedì e il mercoledì dalle 16 alle 19.
L'accesso è soggetto alle regole di distanziamento.
Negli stessi giorni e orari è possibile contattare la segreteria via telefono: 02 69311624.
Attività cicloturistiche e giri cittadini si svolgono regolarmente, le attività in sede sono sospese.

La segreteria è comunque raggiungibile via email segreteria@ciclobby.it.
Puoi iscriverti o rinnovare la tessera per il 2021 online con Paypal o carta di credito oppure con bonifico bancario alla pagina: http://www.ciclobby.it/cms/diventa-socio/come-iscriversi

Per la partecipazione alle attività si faccia riferimento al seguente articolo per le norme di comportamento: Norme attività di FIAB Milano Ciclobby


 

Bikes&Books: PedalAnde

Valutazione attuale:  / 0

 

Giovedì 25 febbraio, alle h 20:30, si apre Bikes&Books, la rassegna trimestrale di Fiab Milano Ciclobby, durante la quale saranno presentati libri che raccontano di sogni e avventure in bicicletta.

Prima ospite sarà Beatrice Filippini che, con il libro "Pedalande", ci accompagnerà nel suo viaggio in sella ad una bici pieghevole. Una pedalata lunga 11.500 km, da Santa Marta, in Colombia, fino a Puerto Williams, nella Terra del Fuoco, alla scoperta dei paesaggi attraversati ma soprattutto dell'animo dei personaggi incontrati.

Per chi parteciperà alla serata in palio 5 copie del libro!

Durante la serata Andrea Scagni, coordinatore delle attività di cicloturismo, presenterà il programma delle attività 2021 della nostra associazione.

Puoi rivedere il video della serata qui:

https://www.facebook.com/1580352868/videos/10222636182244813/

CoordiLaura Russonatrice delle serate Bikes&Books è Laura Russo, segretaria organizzativa della nostra associazione, organizzatrice di giri e viaggi in bici e animatrice del Gruppo Giovani, che ha dichiarato:

I giovedì sera di Bicimondo organizzati da Maria Gabriella Berti mi mancavano. L'impossibilità di viaggiare di quest'ultimo anno ha acuito questa sensazione, così ho pensato di rimediare viaggiando con la memoria e coi ricordi di chi ha fatto qualche viaggio memorabile. Da qui a proporre all'associazione delle serate di racconti di viaggio il passo è stato breve. Spero che Bikes&Books abbia lo stesso seguito che avevano le serate di Bicimondo, cercheremo di avere con noi ospiti interessanti ed originali.

Per informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 


 

Norme attività di FIAB Milano Ciclobby

Valutazione attuale:  / 0

Il Consiglio Direttivo dello scorso 11 febbraio ha deciso la ripresa dell'attività ciclo-escursionistica organizzata, come da calendario predisposto per i prossimi mesi, ed ora pubblicato.

Il passaggio in zona gialla della nostra regione rende ovviamente il tutto più semplice; altrettanto ovvio è però che le cose possono in ogni momento cambiare, quindi prestare sempre attenzione a futuri eventuali ulteriori avvisi sul tema.

Ecco alcune indicazioni da rispettare o di cui tenere conto.

  • La sicurezza e salute delle persone è la priorità. È quindi compito degli organizzatori e guide informare chiaramente i partecipanti sui comportamenti opportuni a tale fine prima di iniziare l'escursione. I partecipanti sono tenuti a rispettare le indicazioni qui contenute e quelle dei capigita!
  • In allegato trovate copia del documento che riassume le norme di comportamento per i partecipanti (ma anche per le guide ovviamente) e contiene l'autocertificazione che ogni partecipante deve obbligatoriamente firmare, relativa alla propria salute, all'assenza di contatti recenti con persone affette da Covid, alla volontà di rispettare le norme indicate nel documento.
  • Il numero dei partecipanti è limitato a 10 (oltre all'organizzatore). Questo limite è da rispettarsi rigorosamente: non verranno accettate più di 10 persone per ciascuna gita.
  • le escursioni devono limitarsi al territorio della regione Lombardia.
  • Sono ancora in vigore i divieti di trasporto bici al seguito su moltissimi treni di TRENORD.
    FIAB sta continuando con forza la battaglia per far rientrare tale divieto, anche in collaborazione con diversi consiglieri regionali, ma al momento non è possibile garantire ai partecipanti di poter utilizzare un certo treno per una certa gita al 100%. Nella realtà moltissimi viaggiatori continuano a portare la bici al seguito, dato che la cosa resta comunque a discrezione del capotreno, ma ove possibile è ovviamente preferibile non concentrarsi tutti sullo stesso treno, perchè ciò aumenta il rischio che il personale viaggiante pretenda di far rispettare il divieto. Prestare comunque attenzione ad eventuali avvisi di novità su questo argomento.
  • Come associazione ambientalista continuiamo a scoraggiare l'utilizzo delle auto, quindi anche per lo svolgimento delle attività di cicloescursionismo
  • Nel caso si preveda un pranzo al sacco, occorre identificare un luogo abbastanza ampio, inoltre occorre sorvegliare sul comportamento dei partecipanti in termini di distanziamento.
  • Bisogna essere autonomi per quanto riguarda i dispositivi di sicurezza: porta con te mascherina, guanti e disinfettante
  • La mascherina va indossata a coprire bocca e naso quando non si sta pedalando o mangiando e la distanza di sicurezza va mantenuta sempre, a meno di situazioni di emergenza
  • Mentre si va in bici aumentare la distanza di sicurezza ad almeno 2 metri, anche quando si sorpassa.

Ricordiamo che le regole di distanziamento servono soprattutto per tutelare gli altri, ognuno deve rispettarle e chi non ritiene di poterlo fare è invitato a non partecipare alle nostre attività.

In caso di dubbi potete contattare i capigita, il coordinatore di cicloturismo (Andrea Scagni Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. ) o la segreteria ( Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. )

Buone pedalate a tutti!

Allegati:
Scarica questo file (Liberatoria_covid19_FIAB Milano - 2-2021.pdf)Liberatoria_covid19_FIAB Milano - 2-2021.pdf[Autocertificazione COVID19]191 Kb

Sede aperta: sabato 13 febbraio

Valutazione attuale:  / 0

Approfittane per iscriverti o rinnovare!

Sabato 13 febbraio la sede sarà aperta con orario continuato dalle 11 alle 17 per permettere a chi lo desidera di iscriversi o di rinnovare la tessera per il 2021.

I giorni della Merla sono alle spalle, la Primavera è alle porte, siamo in zona gialla, il Programma 2021 è online, bisogna assolutamente tornare a pedalare e con la tessera FIAB in tasca ci si sente più leggeri.

L'accesso alla sede avverrà in maniera contingentata e nel rispetto delle norme sanitarie anti-covid. È obbligatorio l'utilizzo della mascherina di protezione.

Vieni a trovarci ed iscriviti!


Donata Schiannini ci ha lasciato

Valutazione attuale:  / 2

Lo scorso 29 gennaio è venuta improvvisamente a mancare una socia tra le più attive della nostra associazione: Donata Schiannini avrebbe compiuto 82 anni tra qualche mese e, nonostante alcuni acciacchi che l'avevano costretta ad abbandonare la bici negli ultimi tempi, continuava a dare il suo contributo per FIAB Milano Ciclobby. Proveniva dal mondo dell'editoria e col suo occhio vigile ha per anni controllato gli articoli del Notiziario di Ciclobby o del programma annuale di gite e eventi cittadini. Una decina di giorni fa aveva iniziato la revisione dei testi del programma eventi 2021 ma purtroppo non ha potuto terminare il faticoso lavoro che in maniera certosina eseguiva ogni anno.

Molti la ricorderanno anche come coordinatrice del Servizio d'Ordine di Bicinfesta o di Bimbimbici, schierata in testa al corteo per controllare che tutto funzionasse correttamente e i partecipanti potessero pedalare in tranquillità per le caotiche vie di Milano.

Altri l'avranno vista lungo i punti di rilevazione dei nostri censimenti, capelli bianchi, taglio corto moderno, precisa come sempre a conteggiare ciclisti.
Anche se ha preferito non far parte del Consiglio Direttivo, per anni ha partecipato alle sue riunioni mensili, contribuendo alle discussioni col suo senso pratico e mediatore.

Donata è stata una di quelle figure apparentemente poco visibili (abbiamo pochissime sue foto) ma che hanno dato tanto per l'associazione lavorando dietro le quinte.

Ci mancherà moltissimo.

Vogliamo segnalare il bel ricordo del giornalista Gino Cervi: Alfabeto Donata


 

Di nuovo zona rossa: sede

Valutazione attuale:  / 0

A seguito del DPCM del 14-01-2021 e del fatto che la Regione Lombardia è stata inclusa in zona rossa, siamo costretti nuovamente a chiudere l'accesso alla sede al pubblico.

È possibile contattare la segreteria via telefono allo 02 69311624 il martedì e il mercoledì dalle 16 alle 19.

Chi desidera iscriversi o rinnovare la tessera per il 2021 può farlo tramite bonifico bancario, carta di credito o Paypal: iscrizione online.

La segreteria sarà comunque raggiungibile via email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Le attività cicloturistiche, in città e in sede sono sospese.


Spostamenti in bicicletta in zona rossa

La normativa non è chiarissima, non siamo in grado di dare indicazioni univoche e certe anche perché la bicicletta viene usata per molteplici ragioni (attività sportiva, motoria, spostamenti di lavoro, altro).

La regola base per le zone rosse è quella di limitare il più possibile gli spostamenti, fatte salve necessità lavorative, sanitarie, di approvvigionamrnto.

Sul sito del Governo sono riportate delle domande frequenti http://www.sport.governo.it/it/emergenza-covid-19/faq/

Riportiamo i punti che riguardano la bicicletta.

Punto 10 È consentito l’uso della bicicletta?

È possibile utilizzare la bicicletta per tutti gli spostamenti consentiti, nel rispetto della distanza di sicurezza di 1 metro. Dalle 5:00 alle 22:00 è anche possibile utilizzarla per svolgere attività motoria o sportiva all'aperto nel rispetto del distanziamento di 2 metri.

Qualora l'area sia indicata come di massima gravità (cd. zona rossa), sempre nella medesima fascia oraria, l'uso della bicicletta è consentito per raggiungere la sede di lavoro, il luogo di residenza o i negozi che vendono generi alimentari o di prima necessità. È inoltre consentito utilizzare la bicicletta per svolgere attività motoria all'aperto nella prossimità di casa propria, mantenendo la distanza interpersonale di almeno un metro, o per effettuare attività sportiva, mantenendo la distanza interpersonale di almeno due metri, non necessariamente in prossimità della propria abitazione. In ogni caso, per tutti gli spostamenti nelle "zone rosse" è necessario far ricorso all'uso del modulo di autocertificazione.

Punto 12 È possibile svolgere attività motoria (corsa, camminata...) fuori dal proprio comune di residenza?

La possibilità di spostamento dipende dallo scenario dall'inserimento della regione in uno scenario di medio, eleva o massima gravità.

Negli scenari a elevata gravità, sono vietati, 24 ore su 24, gli spostamenti verso altri Comuni e verso altre Regioni, ad eccezione di quelli motivati da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità, motivi di studio o di salute o per svolgere attività o usufruire di servizi non disponibili nel proprio Comune (per esempio andare all'ufficio postale o a fare la spesa, se non ci sono tali uffici o punti vendita nel proprio Comune).

Negli scenari a massima gravità, è vietato ogni spostamento, sia nello stesso comune che verso comuni limitrofi (inclusi quelli dell'area gialla o arancione), ad eccezione degli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità (per esempio l'acquisto di beni necessari) o motivi di salute.

Fermo restando quanto esposto sopra, in via generale, è consentito svolgere attività motoria all'aperto, anche presso aree attrezzate e parchi pubblici, ove accessibili, purché comunque nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno due metri per l'attività sportiva e di almeno un metro per ogni altra attività salvo che non sia
necessaria la presenza di un accompagnatore per i minorenni o le persone non completamente autosufficienti.

Infine, nel caso ci si trovi all'interno di una regione considerata a massima gravità (zona rossa), è consentito svolgere attività motoria esclusivamente nei pressi della propria abitazione, con l'utilizzo del dispositivo di protezione individuale, nel rispetto della distanza di sicurezza e del divieto di non assembramento. In ogni caso, per tutti gli spostamenti nelle "zone rosse" è necessario far ricorso all'uso del modulo di autocertificazione.

Riportiamo anche il link all'articolo pubblicato qualche mese fa sul sito della FIAB a cura dell'Ufficio Legale:
https://fiabitalia.it/andare-in-bicicletta-quali-sono-i-limiti-con-il-nuovo-dpcm/


 

Buon 2021!

Valutazione attuale:  / 0

Aldo Monzeglio, presidente onorario di Ciclobby per tanti anni e attivissimo sin dagli albori della FIAB, se ne è andato qualche mese fa.
Ci ha lasciato però tanti suoi disegni tra cui questo originale biglietto natalizio datato 1955 che la famiglia ci ha inviato. Lo pubblichiamo sicuri che il ricordo delle sue tante "vignette" a tema ciclistico faranno tornare il sorriso a molti.

Aldo Monzeglio ha smesso di disegnare

 


 

Trenord: anno nuovo...?

Valutazione attuale:  / 0


Caro socio, cara socia,

come sicuramente ricorderai, la scorsa estate TRENORD ha improvvisamente emanato una direttiva che vietava il trasporto della bici al seguito sui propri treni: il servizio treno+bici, attivo in Italia ormai da decenni proprio grazie a FIAB, è uno dei pilastri del cicloturismo e un fattore importante per permettere scelte di mobilità sostenibile combinando i due mezzi di trasporto meno inquinanti sulle brevi e lunghe distanze.

TRENORD ha addotto inconsistenti e generiche motivazioni di eccessivo utilizzo del servizio che metterebbe a repentaglio la sicurezza dei viaggiatori e per risolvere un "problema" esistente forse sull'1% dei treni, ha scelto di sopprimere l'opzione sul 100%!
Una strategia assurda, improvvisata, pressapochista e comunicata peggio.

FIAB Coordinamento Lombardia si è subito fatta sentire con forza sia a mezzo stampa, sia con TRENORD e Regione Lombardia (che finanzia il trasporto pubblico). Unitamente alle voci di sindaci, amministratori locali, associazioni di albergatori e tanti altri che hanno evidenziato i danni causati non solo alla mobilità sostenibile, ma anche all'indotto turistico, ai lavoratori pendolari, etc.

Ad oggi, dopo infruttuosi contatti con TRENORD ed un'audizione presso la Commissione V Trasporti e Mobilità in Regione, la situazione rimane in un limbo imbarazzante: nel Regolamento ufficiale di TRENORD, emanato il 15 luglio 2020, il divieto NON E' PRESENTE, anzi si mantiene la precedente normativa che permette il trasporto di bici in tutti gli spazi bagaglio e polifunzionali, più la possibilità di portare 5 bici per ogni carrozza salvo condizioni di affollamento che lo impediscano. Ma, nello stesso tempo, sul sito di TRENORD si trovano indicazioni contraddittorie in cui anche un addetto ai lavori fatica a districarsi. Nel frattempo la reale situazione sui treni è del tutto imprevedibile, affidata alla sorte e al capotreno più o meno disponibile.

Mentre la battaglia continua e a gennaio FIAB Coordinamento Lombardia tornerà a chiedere con forza un tavolo di confronto con TRENORD e Regione per affrontare con serietà il tema, di seguito alcune indicazione pratiche per l'utilizzo del treno+bici.

  • Siate sempre dalla parte giusta e munitevi di biglietto supplementare bici da 3 €: ricordate che tale biglietto non è legato ad uno specifico treno, ma vale per 24 ore dal momento della convalida (il biglietto bici regionale di Trenitalia da 3,5 € vale invece sino alle 23:59 del giorno di convalida).
    Il bigliettaio è tenuto a venderlo, senza sindacare su quali treni lo utilizzerete. Chiedete prima il biglietto bici, e poi quelli specifici del viaggio che volete fare.
  • Portate con voi, scaricato sul cellulare o stampato, la pagina del Regolamento all'art. 53, (vedi allegato) da mostrare al capotreno che volesse imporvi di scendere. Segnalate inoltre che sul sito TRENORD le informazioni al riguardo sono confuse e contraddittorie
  • Mantenete la calma ma con fermezza fate valere quanto previsto dal Regolamento TRENORD
  • Evitate di salire su treni affollati: una battaglia tra passeggeri non è fruttuosa e, anche se avete ragione, rischiate di essere messi in difficoltà ulteriori.
  • Utilizzate sempre gli spazi appositi per il trasporto bici (o oggetti ingombranti), se i treni ne sono provvisti. Le bici nei vestiboli sono previste dal Regolamento ma possono oggettivamente essere d'intralcio per chi sale o scende.
  • Segnalate alla vostra associazione FIAB, o al Coordinamento, ogni episodio di contrasto con TRENORD di cui siete stati vittime o testimoni, in modo da permettere di avere un quadro preciso della situazione.

Da domenica 13 dicembre è in vigore il nuovo orario invernale e da venerdì 18 la "news" della "lista treni" su cui è autorizzato il trasporto bici:
https://www.trenord.it/news/trenord-informa/avvisi/linee-e-treni-adibiti-al-trasporto-biciclette/

In copertina una cartolina con gli auguri di Buon Natale da utilizzare sui social o nelle vostre comunicazioni.

Grazie e auguri di Buone feste a tutti

Piercarlo Bertolotti
Coordinatore Regione Lombardia
Presidente Fiab Biciclettando Cremona
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Facebook

AIDA 2021: Riveder le Stelle

Valutazione attuale:  / 0

CICLOVIA AIDA - A NATALE REGALA LE MAGLIETTE AIDA

A Natale, ma anche per tutto l'anno 2021, "scomodiamo" Dante per raccontare la nostra voglia di ripartire: tornare a guardare il cielo, viaggiando con il naso all'insù, abbracciando tutti gli amici che ci aspettano nelle varie città collegate di Italia.

Questa maglietta sarà un regalo benefico: grazie al nostro partner Bike Creative, il 50% del ricavato sarà devoluto in donazione a FIAB ONLUS, l'associazione che da 30 anni si batte per rendere l'Italia un paese ciclabile.

A voi non resta che visitare lo shop e cercare la vostra taglia.
Fino al 15 Dicembre applicheremo una tariffa Early Bird, con -15% di sconto: affrettatevi!

Grazie mille per il vostro aiuto, e il vostro affetto

Pagina dove acquistare le magliette: https://www.aidainbici.it/shop?utm_source=Fiab&utm_campaign=aida-21


 

Twitter

Infomobilità Milano

Buongiorno dalla Centrale Operativa Infomobilità di #Milano. Seguiteci anche oggi, fino alle 19, per notizie utili sulla mobilità cittadina

by Infomobilità Milano

Infomobilità Milano

Gli avvisi sulla mobilità si fermano qui, per oggi. Torniamo attivi domani, dalle 7. Buona serata dalla Centrale Operativa di #Milano

by Infomobilità Milano