G7 dei Trasporti: Manifestazione

Valutazione attuale:  / 0

Da giovedì 11 aprile a sabato 13 aprile a Milano si tiene il G7 dei Trasporti, un appuntamento organizzato dal Ministro Matteo Salvini.
E, chissà perché, senza alcun riferimento alla sicurezza stradale.
Strano? Forse no.
Due settimane fa la Camera dei Deputati ha approvato la proposta di Nuovo Codice della Strada, il codice della strage, a firma dello stesso Salvini. Adesso la discussione passa al Senato: ora, come hanno chiesto le associazioni dei familiari delle vittime dalla strada, insieme ad altre associazioni e cittadini "si tratta di decidere se volete dare o meno priorità alla protezione della vita".

Se il G7 dei trasporti non vorrà parlare di sicurezza stradale, allora ne parleremo noi.
Nello stesso momento, a poche decine di metri di distanza, sabato pomeriggio alle 15 organizzeremo una grande manifestazione.
Una sezione di corso Venezia sarà chiusa per qualche ora al traffico veicolare privato, ma diventerà aperta alle persone. La divideremo in due: una metà della carreggiata rifletterà la strada come è oggi, dandoci modo di ricordare le tante vittime di scontri stradali; l'altra metà, invece, la useremo per dimostrare che un'altra strada è possibile.

Per questo ti invitiamo non solo a venire con chi vuoi, ma anche con cosa vuoi: porta una palla, una pianta, una sedia, un tappetino da yoga, un tavolo da scacchi, due racchette da tennis (alla rete ci pensiamo noi), o un altro oggetto di senso. Ci saranno centinaia di metri quadri di spazio pubblico da usare - per una volta - come vorremmo usarlo sempre. Ci sarà anche una scuola di bici per tutte le età e la abilità (se non ce l'hai, la bici te la prestiamo noi!)

Insieme allestiremo anche una grande azione partecipativa.
Per farlo, ci aiuta molto sapere circa quante persone (e bambine/i!) saremo:

CONFERMA LA TUA PARTECIPAZIONE

Ti aspettiamo sabato 13 aprile 2024 in Corso Venezia a Milano, in una strada diversa, condivisa. Una strada delle persone.

#Cittàdellepersone è una iniziativa avviata da Cittadini per l'Aria Onlus, Sai che puoi?, FIAB Milano Ciclobby APS, Genitori Antismog ETS con Clean Cities Campaign e che oggi vede il quotidiano contributo di tantissime altre persone e realtà della città.

 


 

Bici gratuite sui treni di Trenord

Valutazione attuale:  / 0

Anche se con qualche settimana di ritardo rispetto agli annunci, dal 1º aprile 2024 il trasporto delle biciclette lungo le tratte ferroviarie gestite da Trenord è diventato gratuito. Basta supplemento bici!

https://www.trenord.it/biglietti/agevolazioni-e-supplementi/trasporto-biciclette/

Ricordiamo che il trasporto delle biciclette ǹon è consentito su tutti i treni e che non tutti i treni che transitano in Lombardia sono gestiti da Trenord. Per quelli gestiti da Trenitalia continueà a essere necessario l'acquisto del supplemento bici da 3,5 euro valido sino alle ore 24.

https://www.trenitalia.com/it/offerte_e_servizi/faq_bici.html

 

[Foto di copertina dal sito Trenord]

 


 

Assemblea dei Soci 2024

Valutazione attuale:  / 0

Domenica 14 aprile, presso la  sede di via Borsieri 4/e, si svolgerà l'Assemblea ordinaria dei soci di Fiab Milano CICLOBBY. L'assemblea si riunisce in prima convocazione sabato 13 aprile alle ore 7 e in seconda convocazione domenica 14 aprile alle ore 14:45. L'assemblea terminerà verso le 18.

Parte dell'assemblea sarà dedicata al rinnovo del Consiglio Direttivo e l'elezione del Revisore dei Conti.

Questo l'Ordine del giorno:

  1. Relazione del Presidente e del Direttivo sulle attività svolte nel 2023
  2. Presentazione e votazione Bilancio consuntivo 2023 e Bilancio preventivo 2024
  3. Presentazione dei candidati per il direttivo anno 24/26 e votazioni
  4. Discussione e confronto aperto sulle attività e la strategia dell'associazione

Per partecipare all'assemblea è necessario essere iscritti per il 2024, se non sei iscritto o devi rinnovare, puoi farlo subito cliccando su  Come iscriversi.

L'appuntamento annuale dell'assemblea dei soci è un momento importante di partecipazione democratica e confronto: un diritto sancito dallo Statuto che consente ad ogni socio di essere parte integrante dell'associazione. È l'occasione per fare il punto sulla nostra associazione e confrontarsi sullo stato della mobilità ciclistica nella nostra città. Nonostante le aspettative del post Covid, anche il 2023 è stato un anno difficile per la mobilità ciclistica. Come conseguenza è emerso un movimento di attivisti che ha animato la mobilitazione milanese negli ultimi tempi, portando alla ribalta temi che come associazione promuoviamo da anni, primo tra tutti quello di fare di Milano una città dove sia possibile, sicuro e piacevole spostarsi in bicicletta in uno spazio urbano riqualificato e non più dominato dal traffico motorizzato: una città grande ma a misura d'uomo.
Nonostante i nostri temi siano condivisi da una parte crescente dell'opinione pubblica, e il ruolo positivo della mobilità attiva e ciclistica sia - almeno a parole - sempre più riconosciuto dagli amministratori locali, l'obiettivo della sicurezza dagli incidenti per chi va in bici è purtroppo ancora lontano, come dimostrano le cronache di tutti i giorni.

C'è ancora molto lavoro da fare, e il successo dipende anche dallo slancio con cui la nostra associazione, insieme a tutte le realtà impegnate per una città sostenibile, si attiverà nel prossimo futuro. La tua disponibilità a mettere le tue idee, ma anche una parte del tuo tempo libero e delle tue competenze al servizio di tutta l'associazione è preziosa: qui sotto troverai la scheda con cui segnalarlo.

Segna la data in agenda, ti aspettiamo.

Andrea Scagni,
presidente Fiab Milano Ciclobby

Approvato alla Camera il nuovo Codice della stra...GE

Valutazione attuale:  / 0

Purtroppo il nuovo Codice della strada il 27 marzo è stato approvato da uno dei due rami del Parlamento.

E questo nonostante le mobilitazioni in tutta Italia da parte di:

Qui sotto trovate il pdf con il testo dell'odg del Consiglio Comunale di Milano, promotore il consigliere Marco Mazzei e il documento - condiviso nella piattaforma #città30subito a cura di Andrea Colombo - che illustra le criticità della riforma del Codice della Strada.

Continuiamo a fare sentire la nostra contrarietà https://www.codicedellastrage.it/

Stop al nuovo Codice della Strada

Valutazione attuale:  / 0

 

È difficile fare pressione per chiedere strade più sicure in città, sapendo che a Roma si sta discutendo una riforma che ci porterà indietro di 40 anni. Un coordinamento di movimenti come il nostro a Milano si sta muovendo per una mobilitazione nazionale che dica NO al nuovo Codice della strada. Ogni volta che siamo in strada dobbiamo seguire le regole di un Codice che sta cambiando, in peggio. Meno controlli della velocità (+ scontri stradali), meno autonomia per le città (Ministero contro Le Città 30), meno ciclabilità (+ traffico e + inquinamento). A questo nuovo codice si stanno opponendo le associazioni "familiari vittime sulla strada", centinaia di tecnici e infine noi: associazioni e attivisti/e da tutta Italia.

Prima cosa che possiamo fare insieme: scrivere a chi in queste ore voterà il nuovo Codice della strada. Abbiamo preparato una bozza di mail con i parlamentari eletti a Milano come destinatari. Modificala come/se vuoi e poi inviala, l'unione fa la forza!

SCRIVI A PARLAMENTARI ELETTI/E A MILANO ➡️ https://dsdt.short.gy/STOPNuovoCodice-L01

Solo se il primo link ti dà problemi ➡️ https://bit.ly/StopCodice-Lombardia01

Infine bisogna scendere anche in strada! In tutta Italia si sono organizzati più di 40 tra presidi e manifestazioni, a Milano l'appuntamento è per domenica 10 marzo dalle 15:30 alla Triennale per una slow ride in bicicletta e poi un presidio

La sicurezza ha un'altra direzione.

 

https://fiabitalia.it/stop-al-nuovo-codice-della-strage-mobilitazioni-nazionali-dal-9-al-12-marzo/

Rassegna stampa:

https://www.facebook.com/FIABMILANO/posts/pfbid02qmCvksgork1FriEQd4cwDiJbrtbextn89tWwWfEfaTiRW7rSLaRVU8zaxisKkQCbl

https://www.rainews.it/tgr/lombardia/notiziari/video/2024/03/TGR-Lombardia-del-10032024-ore-1930-fb52f9c2-b33e-4f87-b18d-80326e6f092c.html

https://www.msn.com/it-it/notizie/milano/codice-della-strada-2024-cosa-cambia-per-le-biciclette-e-cosa-non-piace-ai-ciclisti/ar-BB1jGGWu?rc=1&ocid=winp1taskbar&cvid=b7d4c5488e7848748f2247582f7c464c&ei=80

 

 


 

No alle bici pieghevoli nelle sacche sui treni

Valutazione attuale:  / 0

È stata avviata una petizione per chiedere a Trenitalia di modificare il regolamento di trasporto che impone di inserire la propria bici pieghevole all'interno di una sacca per bici.

Motivazioni e modulo per aderire qui.

 


 

VIETATO RESPIRARE!

Valutazione attuale:  / 0

Manifestazione per l'aria pulita in Lombardia

Sabato 2 marzo 2024 alle 15 in Largo Cairoli a Milano

Senza cibo e acqua possiamo sopravvivere per diversi giorni, ma SENZA ARIA possiamo resistere al massimo 4 minuti!
Eppure, mentre cibo e acqua sono oggi a norma di legge, l'aria è ancora ufficialmente illegale in Italia, in particolare in Lombardia e ancora di più a Milano.
E così ogni giorno viviamo un paradosso: se dal rubinetto esce acqua marrone ci allarmiamo, se la mozzarella diventa blu denunciamo, ma se l'aria ci fa tossire e ammalare... ci rassegniamo.
MA NOI NON VOGLIAMO RASSEGNARCI!
È uscito uno studio molto serio di ATS Milano pubblicato dal Corriere della Sera che certificherebbe a Milano in 3.000 le morti annue (il 25% dei decessi totali) derivanti dagli inquinanti del traffico veicolare.
In particolare lo studio rileva più alta incidenza di morti nelle zone più trafficate della periferia della città.
Nei mesi di gennaio e Febbraio del 2024 gli sforamenti di polveri sottili a Milano ed in tutta la Regione sono perdurati per svariate settimane e, malgrado la pericolosità di questi fatti, le istituzioni nazionali e locali non hanno preso alcun provvedimento incisivo a riguardo.
Siamo una coalizione di associazioni, attive sul tema da svariati anni e vogliamo manifestare il 2 marzo sabato alle 15.00 in Largo Cairoli.
Chiediamo a tutte le organizzazioni, comitati partiti ed ai cittadini attivi di unirsi a noi nel promuovere questa mobilitazione al fine di sensibilizzare le istituzioni, ma anche la cittadinanza, su questa catastrofe ambientale e sanitaria senza precedenti.
Urge un drastico cambio di rotta che parta da una presa di coscienza della ormai letale crisi climatica e ambientale con interventi risolutivi a tutela della salute delle persone

Aderenti :
Movimento Beni Comuni Milano
Genitori Antismog
Facciamo l'appello, basta consumo di suolo!
Rete dei Comitati della Città Metropolitana di Milano
Rete Ambiente Lombardia
Medicina democratica
iSDe – Associazione Medici per l'ambiente
CdC - Coordinamento per la Democrazia Costituzionale Milano
Ultima generazione
Extinction Ribellion
Libertà e giustizia
Cittadini per l'aria
Comitato Difesa Ambiente Zona 5
Circolo Legambiente Zanna Bianca
Comitato Milanese Acqua Pubblica
Baiamonti Verde Comune
ForestaMI e poi DimenticaMI - Cittadini di #BagnaMI
Il gruppo quartiere Suffragio
Lambrate Rubattino riparte
Difensori della Natura
Salviamo la Brughiera
Associazione AmbientiAmo
Uni.co.mal Lombardia
Coordinamento No Triv Lombardia
Basta Veleni Brescia
Massa Marmocchi - in bici a scuola
Comitato Ripuliteci l'Aria
Boschiamo-Comitato Alberi per Milano
Compagnia dell'Anello Verde Milano
Agenda Verde
Sai che puoi?
Giardini in Transito-Giardino Comunitario Lea Garofalo
Associazione Verdi Ambiente e Società
FIAB Milano Ciclobby

GRUPPI POLITICI:
Milano in Comune
Rifondazione Comunista Milano
Movimento 5 stelle
Sinistra Italiana area metropolitana Milano
Europa Verde
Volt

Evento su Facebook

 


 

 

PEDALANDO, SORSEGGIANDO E SGRANOCCHIANDO

Valutazione attuale:  / 1

Presentazione del Calendario ciclo-escursionistico 2024 di FIAB Milano Ciclobby

Venerdì 23 febbraio alle 19:30, presso la sede di Via Borsieri a MIlano - con aperitivo!

Ti invitiamo a partecipare a questo ciclo-aperitivo stanziale in cui verrà presentata la stagione 2024.

Ci sono alcune novità importanti che riguardano il calendario dei vari appuntamenti ma, soprattutto, sarà l'occasione per incontrare i capigita, seguire le loro presentazioni di alcuni degli eventi e scambiare idee, proposte e opinioni con altri cicloturisti.

Per altre informazioni contattare la segreteria: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.