Ponte della Ghisolfa in sicurezza

Valutazione attuale:  / 0

Giovedì 28 aprile alle 16:45 in piazzale Lugano manifestazione per la messa in sicurezza del Ponte della Ghisolfa con una ciclabile.

La messa in sicurezza del Ponte della Ghisolfa con la realizzazione di una corsia ciclabile per senso di marcia è una delle proposte vincitrici del Bilancio Partecipativo 2017-2018 e risponde a una necessità reale di tutta la città, e non solo delle centinaia di studenti che lo percorrono ogni giorno e di tutti quei genitori che quotidianamente lo attraversano per accompagnare in bicicletta i loro bambini a scuola.
FIAB Milano Ciclobby ha seguito da vicino le fasi di co-progettazione tra le proponenti e l'Amministrazione.
Ora le soluzioni per tracciare le corsie ci sono: con questo presidio, cittadini e associazioni chiedono che si passi subito alla realizzazione, NON VEDIAMO L'ORA!
Vi aspettiamo numerosi!

Evento su Facebook


 

Dalla manifestazione:

Mentre file di automobilisti incolonnati riempivano dei loro miasmi l'aria della città, oggi pomeriggio, cittadini, cittadine e tanti bambini a bordo dei mezzi con cui si spostano quotidianamente in città, si sono ritrovati nel parchetto di piazzale Lugano per sollecitare la realizzazione della pista ciclabile sul Ponte della Ghisolfa, proposta vincitrice del Bilancio partecipativo del Comune di Milano 2017-2018.
Una manifestazione partecipata, allegra e civile per rivendicare cose semplici: spazio per le bici e sicurezza sulle strade.

Alcune Foto di Angelo Lisco.

 


 

Consulta della Mobilità Attiva: aggiornamenti

Valutazione attuale:  / 0

È stata pubblicata la determina sulla Consulta della Mobilità Attiva con l'elenco delle candidature accolte: la buona notizia è che la candidatura di Guia Biscaro per FIAB Milano Ciclobby è stata accolta.

Le altre notizie invece non sono del tutto confortanti:

I requisiti del bando parlano chiaro: ammessi enti che "promuovono gli spostamenti urbani con modalità e mezzi alternativi ai veicoli a motore..."
È spiazzante vedere come i criteri di selezione possano essere così variamente "interpretati".

Le associazioni che non sono state ammesse proveranno a capire le motivazioni della loro esclusione; nel contempo è importante che altre organizzazioni, approfittando della riapertura del bando, facciano pervenire la loro candidatura, in modo da poter raggiungere il numero necessario.

In allegato la determina del Comune.

[Foto di Elpi61 con licenza Creative Commons Attribution-Share Alike 4.0 International]

 

Allegati:
Scarica questo file (DD_2022_2241.pdf)DD_2022_2241.pdf[Determina Consulta Mobilità Attiva]208 Kb

Assemblea 2022: nuovo Direttivo

Valutazione attuale:  / 0

Sabato 26 marzo 2022 si è svolta presso il PIME l'Assemblea dei Soci di FIAB Milano Ciclobby.

All'ordine del giorno la relazione della presidente uscente Guia Biscaro sulle attività svolte nel 2021, l'approvazione del Bilancio e l'elezione del Consiglio Direttivo e del Revisore dei Conti.

Biscaro ha iniziato la sua relazione sottolineando le difficoltà che anche nel 2021 l'associazione ha dovuto attraversare a causa delle restrizioni legate al Covid. Si è riusciti ad organizzare pochissime attività, tra tutte Bimbimbici ad ottobre, e il programma annuale di cicloturismo è stato notevolmente ridimensionato rispetto al passato. Nota positiva l'essere riusciti ad aggiudicarsi un bando del Comune di Milano per coordinare attività di formazione alla mobilità attiva nelle scuole milanesi.
Biscaro ha anche rimarcato le difficoltà operative di una associazione che lavora in una realtà grande come quella di Milano e del suo hinterland e a cui arrivano proposte e richieste di varia natura: i volontari sono pochi, l'associazione ha un'unica dipendente part-time, il carico di lavoro sui pochi soci attivi è tantissimo e rende molto faticosa l'attività di analisi e propositiva che dovrebbe far capo alla presidenza.
Queste difficoltà non sembrano poter avere una soluzione a breve, come evidenziato anche dal fatto che le candidature al Consiglio Direttivo sono state solo 8 (più quella all'ultimo momento di Biscaro, che aveva annunciato di aver concluso la sua missione come presidente e di non volersi più ripresentare per lasciare spazio a nuovi candidati).

Sul tema della mobilità attiva in città, Biscaro ha messo l'accento su 2 aspetti: le difficoltà nell'interagire con l'amministrazione comunale, in particolare con l'assessorato alla Mobilità e con i tecnici, e il cambiamento del mondo che ruota intorno al mondo della bici a Milano. L'associazione ha cercato di intervenire con le proprie osservazioni qualificate su tutti i progetti presentati da assessorato e municipi, nonostante il coinvolgimento spesso tardivo. Le associazioni e i gruppi che lavorano a favore della mobilità attiva negli ultimi anni sono aumentati, mettendo in ombra la centralità che FIAB Milano Ciclobby aveva avuto in passato. La causa di ciò da una parte va ricercata nell'aumentato interesse per una mobilità diversa, dall'altra in un diverso modo di comunicare, specie attraverso i social, da una maggiore velocità di reazione e di intervento, legata anche al fatto che si tratta di realtà molto più fluide, prive di una struttura relativamente rigida come quella di una associazione soggetta a vincoli statutari e alle dinamiche democratiche che portano alle decisioni, quale è FIAB Milano.

Giordana Gagliardini, segretaria amministrativa, ha presentato il resoconto del Bilancio 2021 e il preventivo 2022. Il bilancio 2021 ha ovviamente risentito degli effetti delle restrizioni ma, grazie anche ad alcuni contributi statali, a quello di FIAB per l'utilizzo della sede e al bando Drin Drin, si è chiuso praticamente in pareggio, un buon risultato visto che il previsionale prevedeva un deficit di quasi 6000 euro.
Le previsioni per il 2022 non sono particolarmente ottimistiche, in assenza di attività che portino a nuove entrate, si chiuderà nuovamente in pareggio.
Il Revisore dei Conti Patrizia Riva ha certificato che il bilancio è stato redatto in maniera precisa e corretta, conformemente alle normative vigenti.
I documenti di bilancio sono disponibili qui.

Si è poi passati all'elezione dei CD e del Revisore dei Conti. Biscaro ha ringraziato per il lavoro svolto i consiglieri uscenti, Conter, Riva e Catalanotto augurandosi che continuino a lavorare con e per l'associazione, e ha introdotto i 9 candidati: Guia Biscaro, Claudio Dolente, Danilo Fullin, Giordana Gagliardini, Angelo Lisco, Fabio Lopez Nunes, Silvia Malaguti, Laura Russo, Andrea Scagni, quindi con 6 ricandidature e 3 nuove entrate, Dolente, Lisco e Lopez Nunes. Come Revisore dei Conti l'unica candidata era Patrizia Riva.
Dopo una breve presentazione dei candidati e una discussione sulle modalità di voto e sul numero di consiglieri da eleggere, si è costituito il seggio (Fuso Nerini, Galli e Capecchi) e si è proceduto alla votazione. Tutti i candidati hanno ricevuto voti e sono quindi stati eletti. Il Revisore dei Conti è stato confermato.

L'ultima parte dell'assemblea è stata dedicata come di consueto al dibattito, per offrire la possibilità ai soci presenti di presentare il proprio punto di vista o delle proposte per la crescita dell'associazione. In ordine sparso si è parlato della nuova Consulta per la Mobilità attiva e per l'accessibilità, del mancato aumento di rappresentatività dell'associazione, della sicurezza per pedoni e ciclisti e della scarsa presenza in strada della polizia locale, della necessità di formare i giornalisti per migliorare la comunicazione sul tema mobilità da parte della stampa, dell'adozione di una rete ciclabile simile alla Bicipolitana adottata in altri comuni, della necessità di trovare volontari – anche facendosi aiutare da professionisti – del fatto che bisogna puntare sui bambini e sui loro genitori progettando attività specifiche.

Nella successiva riunione del Consiglio Direttivo del 30 marzo sono state definite le cariche dell'Ufficio di Presidenza:

  • Andrea Scagni - presidente
  • Laura Russo - vicepresidente
  • Danilo Fullin - segretario organizzativo
  • Giordana Gagliardini - segretario amministrativo

Le incombenze per il nuovo ufficio di presidenza e per i consiglieri non mancano, il 9 e 10 aprile si svolgerà a Bari l'assemblea della FIAB, anch'essa elettiva, non deve mancare la presenza e il contributo di una delle più grandi associazioni di ciclisti italiane.


 

Bikes&Books: Pedalando in Himalaya

Valutazione attuale:  / 0

Riprendono le serate Bikes&Books di Fiab Milano Ciclobby.
Questa volta ospiteremo Renata Andolfi che, in sella alla sua bici, ha pedalato lungo la catena dell'Himalaya.
Con foto e video ci racconterà interessanti aneddoti di questo viaggio straordinario, dei 1200 chilometri percorsi sui più alti rilievi indiani, delle pedalate ad altitudini proibitive e delle notti trascorse nelle tende dei pastori nomadi.
Se vi abbiamo incuriositi a sufficienza prenotate il vostro posto per partecipare alla serata "Pedalando in Himalaya: due donne in bici, dove l'aria è più sottile".
Vi aspettiamo il 25 marzo 2022, alle ore 20:30, presso la sede dell'Associazione, in via Borsieri 4/ E.

Possibilità di partecipare alla serata fino ad esaurimento posti.
Prenotazione tramite il sito o contattando Laura Russo al numero 3388845185.
Green Pass obbligatorio.
Durante la serata sarà possibile iscriversi o rinnovare l'iscrizione a Fiab Milano, così da poter partecipare alle numerose attività dell'Associazione.

Vi aspettiamo!


 

Convocazione Assemblea dei Soci 2022

Valutazione attuale:  / 0
Assemblea 2018

L'Assemblea Ordinaria dei Soci di FIAB Milano CICLOBBY, si svolgerà in prima convocazione venerdì 25 marzo alle ore 7:00 e in seconda convocazione sabato 26 marzo alle ore 14:45 presso il PIME, via Mosé Bianchi 94, Sala Tentorio.

Per partecipare è necessario essere soci per l'anno in corso e iscriversi entro venerdì 25 marzo 2022 seguendo le istruzioni che trovi più sotto.

Per accedere alla sala occorre il Green Pass Rafforzato e l'uso della mascherina Ffp2.

Ordine del Giorno:

  1. Relazione sulle attività svolte nel 2021 e discussione sulle strategie dell'associazione
  2. Presentazione e votazione Bilancio consuntivo 2021 e Bilancio preventivo 2022
  3. Presentazione dei candidati al nuovo Consiglio Direttivo
  4. Elezione degli Organi sociali (Consiglio Direttivo e Revisore dei conti)

L'assemblea annuale dei soci è un momento importante per fare il punto sulla nostra associazione e confrontarsi sullo stato della mobilità ciclistica nella nostra città e sullo sviluppo del cicloturismo, per decidere insieme come continuare a portare avanti i nostri obiettivi e per ringraziarti del tuo sostegno.

La tua presenza, il tuo parere e la tua partecipazione alle attività dell'associazione sono importanti per costruire insieme la Milano per le persone.

Nel 2022 scadono tutte le cariche sociali, la cui durata è biennale; l'Assemblea Ordinaria provvederà pertanto, come previsto dallo Statuto, all'elezione diretta dei componenti del Consiglio Direttivo e del Revisore dei conti.
Tutti i soci in regola con l'iscrizione 2022 hanno diritto di voto: possono eleggere ed essere eletti.

Cogliamo l'occasione per invitarti a riflettere sull'opportunità di mettere una parte del tuo tempo e delle tue competenze al servizio di tutta l'associazione per farla crescere nello spirito della solidarietà e secondo i valori espressi dallo Statuto; numerosi sono infatti i gruppi di lavoro o le attività alle quali si può portare il proprio contributo.

È anche grazie al tuo sostegno che l'associazione esiste: così come il 2020, anche il 2021 ci ha costretto a ridurre drasticamente le nostre attività, limitando fortemente tutte quelle occasioni che consentivano di costruire e di mantenere vivo il rapporto tra tutti noi soci e con la città, ma grazie alla passione e alla dedizione dei soci attivi siamo riusciti a non fermarci:

  • abbiamo svolto comunque alcune delle gite in calendario e i corsi per imparare ad andare in bici,
  • abbiamo mantenuto i rapporti con le altre realtà cicloambientaliste ottenendo di far partire l'iter per la creazione della Consulta della mobilità attiva,
  • siamo stati la prima associazione insieme agli amici Genitori Antismog ad incontrare la nuova Assessora alla Mobilità,
  • attraverso assegnazione da parte del Comune di Milano_Settore Educazione stiamo realizzando un percorso didattico nelle classi primarie e secondarie inferiori di alcuni Istituti milanesi denominato "DRIN DRIN SCUOLA IN BICI", per promuovere l'uso della bicicletta nel percorso casa-scuola.

Se desideri candidarti compila la scheda allegata facendola pervenire in sede ENTRO il 17 marzo prossimo: ti contatteremo per conoscerci meglio e raccontarti cosa fa il Direttivo.

Segna la data in agenda, ti aspettiamo.

per FIAB Milano Ciclobby
la presidente pro-tempore
Guia Biscaro

Iscrizione all'Assemblea

L'iscrizione all'assemblea è obbligatoria e va fatta compilando il modulo presente al seguente link:

https://www.fiabmilano.it/calendario/2022/03/26/assemblea-ordinaria-dei-soci-elettiva

  • Cliccare sul pulsante giallo Iscriviti/Info
  • Inserire nome e cognome, recapito telefonico e email
  • Nel campo Messaggio inserire "Desidero iscrivermi all'assemblea" o altre informazioni relative alla tua partecipazione.
  • Premere il pulsante verde Invia

Nel caso più soci (es. familiari) desiderino partecipare, compila il modulo di iscrizione per ciascuno di essi.

L'iscrizione all'assemblea va fatta tassativamente entro mercoledì 23 marzo 2022. Chi si presenterà all'assemblea senza essersi iscritto potrà partecipare solo nel caso in cui non sia stato raggiunto il numero massimo dei posti disponibili.

Come arrivare

Mappa PIMEL'assemblea si svolgerà presso il Centro PIME (Pontificio Istituto Missioni Estere), sala Tentorio.
L'accesso alla sala è possibile da Via Mosè Bianchi dove si trova l'auditorium PIME, passo carraio a sinistra del civico 94, proseguire per circa 20 metri, l'ingresso alla sala Tentorio è sulla destra scendendo una rampa di scale.
Oppure da Via Monte Rosa 81, seguire i cartelli per Info, Caffetteria, Biblioteca, superare il punto di accoglienza del PIME, uscire dalla parte opposta nel giardino, attraversarlo tutto e poche decine di metri prima dell'uscita/passo carraio, sulla sinistra scendere la rampa di scale che porta alla sala Tentorio.

All'interno del PIME sono presenti rastrelliere dove legare le bici, indicate sulla mappa (clicca sulla mappa per ingrandirla o clicca qui per scaricarla).
Il Centro chiude alle 19.

Sala Tentorio Sala Meda

PIME

La Sala Tentorio si trova all'interno del Centro Missionario PIME. Il centro è stato completamente rinnovato poco prima dell'inizio della pandemia.
Ti invitiamo a visitare i suoi spazi prima dell'assemblea o in un altro giorno.
Dal lato di via Monte Rosa si trovano il Museo dei Popoli e delle Culture, il Negozio PIME, con vendita di oggetti del commercio equo e solidale, la libreria PIME e la Caffetteria.
Dal lato di via Mosè Bianchi si trova l'Auditorium PIME dove si svolgono incontri e spettacoli teatrali.

Ringraziamo il Centro per l'ospitalità.

 

Allegati:
Scarica questo file (2022_SchedaDisponibilitàSoci.pdf)2022_SchedaDisponibilitàSoci.pdf[Scheda disponibilità soci]430 Kb
Scarica questo file (pime.jpg)pime.jpg[Mappa Centro PIME]707 Kb

Chi viaggia in bici continua a perdere il treno: Trenord, è ora di cambiare!

Valutazione attuale:  / 0

Come incentivare la mobilità sostenibile, che tutti auspicano ma ancora troppo pochi praticano? Una delle parole chiave è intermodalità: combinare la mobilità "dolce" con il trasporto ferroviario è certamente una delle strade più efficaci per diminuire l'impatto ambientale dei nostri spostamenti quotidiani.

Purtroppo, però, Trenord non sembra troppo convinta di questo: nel giugno del 2020 ha diminuito drasticamente le corse dei propri treni su cui era ammesso il trasporto della bici al seguito, lasciando molte linee completamente sprovviste. E nell'estate del 2021, mentre entravano in circolazione nuovi treni dotati di appositi spazi per le bici, Trenord ha avuto l'"accortezza" di non aggiornare il proprio orario indicando la novità, cosicché i poveri ciclisti per sei mesi sono rimasti all'oscuro.

Quando, su segnalazione di FIAB alla Regione, a ottobre l'orario è stato finalmente aggiornato, è stato chiesto a Trenord anche di avviare la riconversione per poter portare la bici in sicurezza e senza problemi - per i ciclisti come per gli altri viaggiatori - anche sui treni ora vietati. Ma Trenord sta dando seguito alle richieste di Regione Lombardia?

Nell'incertezza tutt'ora perdurante, FIAB ha nuovamente scritto a Trenord (in allegato all'articolo la lettera) chiedendo di sapere se finalmente la società ha iniziato a lavorare su questo importante tema. Chiedendo anche che quando entrano in servizio nuovi treni con posti bici vi sia un aggiornamento tempestivo delle informazioni: di nuovo, oggi ci sono corse con posti bici non segnalate nell'orario; ad esempio sulla Milano-Varese-Porto Ceresio.

La risposta è importante per tutti quelli che viaggiano - o vorrebbero viaggiare - in bici in Lombardia. E speriamo che Trenord, oltre ad impegnarsi in dichiarazioni e astratti proclami che spesso si leggono sui volantini appesi nelle carrozze, faccia dei passi concreti per promuovere realmente un matrimonio dal successo sicuro come quello tra treno e bici.

Allegati:
Scarica questo file (Trenord - 23_02_22.pdf)Trenord - 23_02_22.pdf[ ]248 Kb

Assemblea dei Soci FIAB Milano Ciclobby 2022

Valutazione attuale:  / 0

Sabato 26 marzo si svolgerà l'Assemblea dei Soci di FIAB Milano Ciclobby.

L'assemblea è l'occasione per fare un bilancio insieme ai soci delle attività svolte nell'anno passato e per definire la direzione dell'associazione per il futuro.
Quest'anno sarà anche elettiva: si rinnovano il Consiglio Direttivo e il Revisore dei Conti. È quindi importante un'ampia partecipazione e, per chi lo desidera, per chi ritiene di poter contribuire al lavoro e alle attività dell'associazione, valutare se candidarsi come consigliere o dare la propria disponibilità a collaborare come volontario alle nostre attività.
Contatta la segreteria se sei interessata/o: Giordana Gagliardini, 02 69311624, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La partecipazione all'assemblea è riservata ai soci in regola con la quota di iscrizione 2022. Come da statuto, i soci riceveranno via email la lettera di convocazione entro 15 giorni dalla data di svolgimento.

A meno di novità legate allo stato d'emergenza, l'assemblea si svolgerà in presenza. Seguiranno nei prossimi giorni maggiori dettagli sulle norme di svolgimento.


 

GENTILMENTE o INPUNEMENTE?

Valutazione attuale:  / 0

Segnaliamo INPUNEMENTE, la campagna lanciata dai GenitoriAntiSmog per rispondere a quella del Comune di Milano, Gentilmente.

Nelle ultime settimane è iniziata a Milano la campagna del Comune "Gentilmente", con cui si invitano le persone ad avere cura della propria città e a fare una serie di gesti con gentilezza ma soprattutto per gentilezza: far attraversare il pedone sulle strisce, non buttare i mozziconi per terra, non intralciare i pedoni con il monopattino e raccogliere i bisogni dei cani...

Anche noi amiamo la gentilezza, ma quando si tratta del Codice della Strada è bene per prima cosa ricordare che rispettarne le regole non è una questione di fare le cose "gentilmente" ma di assoluto dovere. Inoltre non si può non rilevare che tra i tanti "inviti" a comportamenti gentili e civili, il grande assente ancora un volta è il comportamento in auto. Si invita a non intralciare le persone col monopattino ma non c'è ad esempio un corrispondente invito a non parcheggiare sul marciapiede o sui parterre alberati. Per non parlare del problema della velocità...in una città in cui il tasso di incidentalità è del 6,32% nel 2020 (dati Istat)

Rispondiamo quindi alla campagna "Gentilmente" del Comune di Milano con la nostra campagna "Impunemente", ricordando che non solo le regole vanno rispettate – e questo vale per tutti – ma che a Milano al momento la maggior parte delle infrazioni resta impunita.

Un GRAZIE all'agenzia "bike-friendly" Sottosopra che ha firmato la campagna

IMPUNEMENTE La nostra risposta alla campagna "Gentilmente" del Comune di Milano


 

Twitter