Sugli angoli ciechi dei mezzi pesanti

Creato il .

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

BENE L'ORDINANZA ANGOLI CIECHI. FAI-CONFTRASPORTO CONTRIBUISCA A UNA CITTÀ SICURA PER TUTTE LE PERSONE.

Nella giornata di ieri FAI-Conftrasporto ha annunciato di aver diffidato il Comune di Milano, chiedendo la sospensione dell'ordinanza che impone ai mezzi pesanti l'obbligo dei sensori, per il cosiddetto angolo cieco, per poter continuare a circolare all'interno dell'Area B – dalle 7:30 alle 19:30 – dal prossimo lunedì 2 Ottobre. Altre associazioni del comparto stanno valutando iniziative simili.

Nel suo comunicato FAI parla di "campagna di pervicace vessazione del comparto dell'autotrasporto".
Come associazioni e cittadini della piattaforma Città delle persone, riteniamo invece che l'ordinanza del Comune di Milano sia un primo passo verso la costruzione di una città che metta al primo posto la sicurezza delle persone.
Realizzare questa visione significa tutelare non solo chi sceglie di muoversi in bici o a piedi, ma anche chi è alla guida di mezzi pesanti, permettendo loro di svolgere il proprio lavoro con un supporto aggiuntivo al fine di compensare i limiti tecnici dei veicoli.

Sosteniamo quindi convintamente l'ordinanza del Comune, che anzi dà già fin troppo tempo agli autotrasportatori per adeguarsi (fino a dicembre 2024 o 2025 a seconda dei mezzi). Invitiamo FAI a rivedere la propria posizione, che è del tutto irricevibile e sorda alle conseguenze mortali di un traffico pesante spesso inadatto a contesti urbani densi.
FAI-Conftrasporto faccia invece la propria parte, mettendo davvero al primo posto la sicurezza delle persone, che vivono, lavorano e frequentano la città, compresi gli autotrasportatori stessi.

Riteniamo infine fondamentale un ragionamento complessivo sulla mobilità cittadina, così che il primo passo compiuto con la delibera - utile e necessario per salvaguardare vite umane - sia l'inizio di un percorso che porti Milano a essere al livello delle altre grandi e importanti città europee, per quanto riguarda mobilità e vivibilità.

Parte di questo percorso devono essere anche campagne comunicative e di informazione, rivolte a tutti gli utenti della strada affinché sia vivibile e sicura qualunque mezzo si scelga di usare. Tale comunicazione deve essere rivolta soprattutto a chi conduce veicoli potenzialmente pericolosi e letali per le altre persone, in quanto chi detiene maggiore forza e potere sulla strada deve anche essere messo nella condizione di poter usare al meglio i propri mezzi.

#Cittàdellepersone è un'iniziativa promossa da Cittadini per l'Aria Onlus, Sai che puoi?, FIAB Milano Ciclobby Onlus, Genitori Antismog ETS con il supporto Clean Cities Campaign. Aderiscono e contribuiscono Legambici – Legambiente per la ciclabilità, Massa Marmocchi, UBM Milano e tantissime altre realtà e persone della città di Milano | https://www.cittadellepersone.it

29 settembre 2023

Twitter

Twitter response: "Could not authenticate you."