Articoli

Stampa

#bastamortinstrada: Loreto, sabato 4 febbraio

Scritto da Super User. Postato in Notizie

L'ennesimo incidente mortale a una ciclista in piazzale Loreto ci obbliga a scendere nuovamente in strada per chiedere che sia rispettato e preservato il diritto a muoversi in bici senza rischiare la vita, spesso per le distrazioni e i comportamenti azzardati di chi utilizza veicoli a motore.

Ci troviamo quindi, insieme alle altre associazioni milanesi che promuovo la mobilità in bici, sabato 4 febbraio 2023 alle ore 15 in piazzale Loreto angolo viale Brianza.

Aiutaci a diffondere il messaggio: #bastamortinstrada

 


 

Stampa

De profundis per piazzale Loreto

Scritto da Super User. Postato in Notizie

Pubblichiamo di seguito un'analisi dell'arch. Fabio Lopez sul progetto di rinnovamento di Piazzale Loreto approvato dalla giunta comunale di Milano.
È possibile vedere i plastici del progetto presso l'hub LOC 2026, lo spazio pubblico di ascolto e informazione su LOC - Loreto Open Community, il progetto di trasformazione urbana di piazzale Loreto, via Porpora 10 - Milano.


Piazzale Loreto è un simbolo nella memoria di ciascuno di noi: la Resistenza, il martirio, la Liberazione. La piazza di oggi non ha nulla a che vedere col teatro di quelle vicende che segnarono gli ultimi mesi del conflitto, la fine del fascismo. Il benzinaio all'angolo fra via Doria e corso Buenos Aires, il luogo dove furono giustiziati i partigiani e dove, dopo il 25 aprile del '45, venne appesi i corpi di Benito Mussolini, della Petacci e degli altri gerarchi, non c'è più da decenni, sostituito da palazzi anonimi del dopoguerra. Il centro della piazza è ridotto a una caotica intersezione di corsie che s'incastrano una nell'altra, in un dribbling fra le prese d'aria e le botole superficiali del sottostante metrò: spazio impossibile per i pedoni, ostico per i ciclisti, complicato persino per chi sta al volante: in una sola parola, brutto.

Dunque, ben venga una ristrutturazione, che si chiami Reinventig Cities all'anglofona, o forse meglio nuovo foro, nuova agorà. Cioè spazio aperto alla socialità, e, nel nostro caso, luogo simbolo per l'Italia intera del risorgimento democratico.

Il progetto vincitore del concorso di progettazione, acronimo LOC, è, a nostro parere, completamente fuori tiro. Non siamo i soli a pensarlo, ma anche altri ben più autorevoli commentatori, come la rivista Domus. L'errore di fondo, preoccupante perché irreversibile, è che i progettisti hanno previsto di riempire la piazza, anziché vuotarla, cioè hanno fatto l'operazione opposta a quella che sarebbe stata necessaria. La piazza praticamente sparisce, sostituita da un incrocio di vie, tante vie, nonostante lo sforzo di chiuderne una (via Padova) e di alleggerire il peso di altre; al posto dello spazio aperto vi saranno tre volumi, bassi, commerciali e aperti al pubblico, con gradinate sul tetto e luccichii vari. Guardando i rendering, specchietti per le allodole degli ingenui, non può non colpire l'analogia concettuale con la piazza Gae Aulenti a porta Garibaldi e la Tre Torri di City Life. Con una differenza di fondo, che queste due sono l'epicentro di altrettante trasformazioni di aree privatizzate in aree nuovamente pubbliche (la ex Fiera di Milano e il rilevato delle Varesine che le pubbliche istituzioni avevano venduto alle immobiliari del "real estate" molti anni, decenni, or sono): restituiscono alla città due agorà che prima non c'erano; che piacciano o meno, questione di gusti. Viceversa, qui si fa l'opposto, si occupa, si riempie un demanio, sull'altare del fare impresa. Rimarrà uno spazio pedonale al centro, come un istmo che si protende da via Padova verso Baires, ma sarà rimpicciolito, racchiuso in sé stesso, con spazi che nei pomeriggi dello shopping saranno congestionati, impraticabili, sovraffollati, come è facile prevedere. Nulla a che vedere con i grandi progetti di pedonalizzazione che si vedono in tutte le città d'Europa e del mondo.

Stampa

Panettone d'Oro 2023 a Anna Pavan

Scritto da Super User. Postato in Notizie

Tra i premiati del Premio alla Virtù Civica "Panettone d'Oro" edizione 2023 ci sarà anche Anna Pavan, una socia della nostra associazione, attivissima per anni, anima di 2 grandi eventi come Bicinfesta e Bimbimbici.

Anna per anni ha lavorato spendendosi per organizzare al meglio quelle che sono state per molto tempo 2 fondamentali vetrine per l'associazione verso la città, contattando potenziali ospiti, cercando sponsor, visitando luoghi dove far arrivare migliaia di ciclisti. Ci piace pensare quindi che il premio le sia stato assegnato anche grazie alla sua attività presso FIAB Milano Ciclobby.

Anna ha fatto parte per molti anni del Consiglio Direttivo e è autrice dei 3 libri dedicati ai giri alla scoperta delle bellezze artistiche milanesi Milano è bella in bici, Milano è più bella in bici e Evviva Milano in bici.

Ma Anna è stata attivissima anche al di fuori della nostra associazione, ha fondato e diretto il Gruppo vocale Karakorum ed è stata impegnata in numerosi progetti grandi e piccoli, spesso senza farsi notare, la modestia è sempre stata una delle virtù che la ha caratterizzata, oltre alla sua calma e la sua capacità di evidenziare ciò che accomuna e non le differenze. Tra questi ricordiamo la partecipazione come volontaria al Giardino condiviso di San Faustino, da un anno è nato il coro “Fior da fiore”, dedicato a persone che si ritenevano stonate e infine a breve l'associazione Auser pubblicherà online un opuscoletto "Pina e Poldo sono anziani e si vogliono bene" , esercizi e giochi vocali da fare nel corso della giornata, dedicato a coppie con Alzheimer e non solo.

Invitiamo tutti a partecipare alla cerimonia di premiazione che si svolgerà sabato 4 febbraio 2023 alle ore 10 al Teatro Franco Parenti, in via Pier Lombardo 14 a Milano.
È necessario prenotare.

http://www.panettonedoro.it/organizzazione/cerimonia.html

 


 

Stampa

Assemblea Straordinaria: 13 febbraio

Scritto da Super User. Postato in Notizie

Cara socia, caro socio,

ti invitiamo a partecipare all'Assemblea Straordinaria dei Soci per discutere il seguente ordine del Giorno:

  • Esame e votazione di modifiche allo Statuto dell'Associazione per richiesta specifica da parte della Città Metropolitana di Milano per l'iscrizione al RUNTS (Registro Unico Nazionale Terzo Settore)

L'Assemblea Straordinaria si riunisce in prima convocazione alle ore 6 di domenica 12 febbraio e in seconda convocazione alle ore 21:00 di lunedì 13 febbraio, presso la sede dell'Associazione in Via Borsieri 4/E, Milano.

In allegato il documento di lavoro in cui si evidenziano i cambiamenti effettuati degli articoli 11, 15 e 18.

A questo link, invece, è possibile visionare lo statuto completo approvato nel marzo 2019: https://www.ciclobby.it/cms/servizi/download/category/21-statuto

Segna la data in agenda, ti aspettiamo.

   Andrea Scagni, Presidente di FIAB Milano Ciclobby Onlus

Stampa

proteggiMI #3: una ciclabile umana in Via Galvani

Scritto da Super User. Postato in Notizie

Dopo il successo delle prime 2 edizioni, torniamo per la terza volta (la prima del 2023) in strada con #proteggiMI, un flash-mob in cui realizzeremo una "ciclabile umana" per chiedere al Comune di proteggere chi ogni giorno pedala in città e per sollevare l'attenzione sulla pericolosa inciviltà di chi abusa della strada mettendo in pericolo l'utenza fragile ovvero chi sceglie di muoversi a piedi o in bici.

Dalla prima edizione lanciata nel Novembre del 2022, diverse città sono scese in strada al nostro fianco per realizzare ciclabili umane.Questa volta insieme a noi scenderanno in strada gli amici di Torino, Treviso, Firenze e Roma.

Per noi sarà anche l'occasione di promuovere la proposta di trasformare Milano in "Città 30" entro il 2024, approvata dal Consiglio Comunale il 9 gennaio e che ora deve essere sviluppata in un vero e proprio piano dal Sindaco e dalla Giunta del Comune di Milano.

Dove e a che ora

Il ritrovo è fissato per martedì 24 gennaio alle ore 7:30 di mattina in Via Galvani 24 angolo via Melchiorre Gioia (MM Sondrio).

Ci disporremo in una lunga fila indiana a ridosso della linea bianca della corsia ciclabile per proteggere con il nostro corpo e le nostre bici chi pedalerà in quel tratto di strada (soprattutto genitori con figli e bike-commuters) . La "ciclabile umana" durerà fino alle 9:00, così da dare la possibilità a quante più persone di esserci e farne parte .

Qui trovate una mappa dettagliata del tratto di ciclabile che andremo a proteggere:

https://www.google.com/maps/d/u/0/edit?mid=13ZrYCt5iKMiw2rwQFwDCsA-tNb2ihe4&usp=sharing&fbclid=IwAR3FwsO8nUH3AcqkombrmyAK-96IfnxvzHjnSVrxGB5haVEOa9w7qxSf4P8

Come arrivare

In bicicletta, a piedi, o coi mezzi pubblici.

L'invito a partecipare all'iniziativa pacifica e dimostrativa è rivolto a tutte e tutti, non solo a chi ha una bici, anche a chi è a piedi. Anche le famiglie con bambine e bambini sono invitati a partecipare e usare la ciclabile umana.

Se potete, portate un gilet ad alta visibilità giallo o arancione. Noi daremo a ciascun partecipante un cartello "Limite di velocità 30km/h"

Cosa fare quando arrivate

La ciclabile umana si tiene in forma statica. Quando arrivate, percorretela fino a dove vedete persone in fila e poi unitevi "in fondo" rispettando il senso di marcia, quindi verso Piazzale Lagosta. Scendete dalla bicicletta, tenetela vicino a voi e mettetevi all'estremità esterna della corsia ciclabile (ma rimanendo all'interno della riga, senza occupare la ciclabile o il resto della carreggiata).

"E se una macchina vuole attraversarla?"

Larga parte del tratto interessato dalla manifestazione (vedi il link della mappa sopra) è una corsia promiscua (riga bianca tratteggiata): qualora ci siano macchine già parcheggiate regolarmente che debbano uscire, ci apriremo temporaneamente per fare spazio e permettere la manovra in sicurezza.

Importante

La manifestazione sarà ferma e pacifica. Saranno presenti grandi e piccini che entrano a scuola. La cosa più importante è la nostra sicurezza, quindi è da evitare qualsiasi forma di provocazione nei confronti degli automobilisti.

Per qualsiasi altra domanda/dubbio: scrivete pure nei commenti del seguente evento su Facebook:
https://www.facebook.com/events/886846625980895/?active_tab=about

La manifestazione è promossa dal gruppo di persone che vedete come organizzatrici dell'evento ed è una manifestazione di tutte e tutti. Ci accomuna l'idea che una città delle persone, con meno auto, è una città più sicura per tutti e meno inquinata. Se vuoi aderire come associazione puoi scriverlo nello spazio 'discussione' dell'evento facebook.

Diffondi l'evento  su facebook e con il passaparola! Più siamo e più contiamo.
#proteggimi #neabbiamopieneleciclabili #milano30