ATM: si amplia la sperimentazione del trasporto bici sui mezzi pubblici

Valutazione attuale:  / 6

Un altro importante passo avanti nella integrazione tra bici e trasporto pubblico.
Nei giorni scorsi, la Direzione di ATM, rispondendo alle richieste che abbiamo sottoposto in occasione degli incontri degli ultimi mesi, ci ha anticipato che dal prossimo 4 maggio prenderà il via un ampliamento della sperimentazione in corso.

Il trasporto delle biciclette sui mezzi pubblici, partito in via sperimentale lo scorso 25 ottobre sulle linee 2 e 3 della metropolitana, dal prossimo 4 maggio entrerà in una nuova fase con l'estensione anche alle linee metropolitane M1, M5 e ai tram delle linee 7 e 31.

A partire da questa data (che coincide fra l'altro con lo svolgimento della manifestazione nazionale per la "#Mobilità Nuova"), i ciclisti potranno infatti portare gratuitamente la propria bici su tutta la rete metropolitana dal lunedì al venerdì, dall'inizio del servizio alle 7,00, dalle 10,30 alle 16 e dalle 20 sino al termine del servizio; il sabato e la domenica l'accesso per le bici sarà gratuito per tutto il giorno.

Una donna Presidente della Repubblica?

Valutazione attuale:  / 0

Per ora ci accontentiamo della prima donna eletta Presidente della Federazione Italiana Amici della Bicicletta!

Giulietta Pagliaccio, già consigliera nazionale e sino a qualche settimana fa coordinatrice delle associazioni FIAB della Lombardia, è stata eletta ieri a Vicenza durante l'assemblea annuale dei delegati.

I nostri migliori auguri di buon lavoro a Giulietta!

Un caloroso ringraziamento anche ad Antonio Dalla Venezia, presidente uscente, alla guida della FIAB dal 2007.

Durante l'assemblea è stato anche rinnovato il Consiglio Nazionale. Auguri a tutti i consiglieri, in particolare a Maria Gabriella Berti, socia e membro dei Direttivo di Ciclobby.

Articolo con altre informazioni sul sito FIAB.

Foto dei lavori dell'assemblea realizzate da Mariella Berti.

Il 5Xmille alla Fiab è serio o non è serio?

Valutazione attuale:  / 0

5x1000Fiab è una associazione sportiva o magari finalizzata a gite domenicali fra amici? Oppure il suo fulcro è l'ambiente, la mobilità, la qualità della vita, la salute etc. E perchè, come tante altre organizzazioni, chiede il 5x1000 ai suoi soci e simpatizzanti?

di Bepo Merlin

Avevo considerata chiusa la campagna a favore della firma del 5X mille alla Fiab, quando mi sono imbattuto in un battibecco assurdo tra un nostro socio e l'Associazione Fiab di Melegnano.
Sostiene l'amico contestatore che "E' poco serio elemosinare soldi per sovvenzionare associazioni dedite al divertimento , anche se avviene tramite lo sport" e "non è giustificato elemosinare soldi che verrebbero tolti per cause molto più serie e importanti . Doniamoli alla ricerca medica . Secondo questo assurdo ragionamento degli Amici-Fiab-Melegnano , dovremmo donare il 5 per mille anche alla Formula Uno , [...], tanto fanno attività sportiva anche loro. Suvvia siamo seri ".

Caro Sindaco: se non ora, quando?

Valutazione attuale:  / 6

Biciclettiamo MilanoL'esperienza delle ultime elezioni amministrative, a Milano, con l'elezione del sindaco Giuliano Pisapia, ha messo in circolazione e reso visibile una straordinaria energia creativa e un nuovo desiderio di partecipazione attiva. Una partecipazione che ha riempito le piazze come da anni non accadeva, lasciando molti stupiti e commossi. E che ha fatto sentire anche a persone distanti, per scelta, abitudine o cultura, dalla politica praticata, la possibilità concreta di un cambio culturale importante per la città, esprimendo una domanda forte di buona politica.

Anche la bici ha avuto in quei giorni una visibilità importante e inconsueta, ed è stata un po' simbolo del cambiamento desiderato. Agli appuntamenti di piazza, comizi o concerti che fossero, se ne contavano sempre molte centinaia. Tra i momenti più significativi e toccanti che ci piace ricordare vi è certamente l'esperienza della volata per Pisapia, una biciclettata autoconvocata, nata, come si dice, "dal basso" senza bandiere né tessere di partito, che in una bella serata estiva ha visto sfilare per alcune ore, con una partecipazione allegra e festosa, davvero indimenticabile, circa settemila persone, di tutte le età ed estrazioni sociali: numeri mai visti a Milano.

1' rilevamento dei ciclisti lombardi

Valutazione attuale:  / 0

Si è svolta oggi 23 gennaio in Regione Lombardia la presentazione dei dati del 1' censimento dei ciclisti lombardi, svoltosi lo scorso settembre nelle città capoluogo, nell'ambito delle attività della Settimana Europea della Mobilità sostenibile.

Sul sito della Regione è presente un ampio documento, redatto dalla Regione e da Fiab, con statistiche ed analisi dei dati rilevati:
http://www.trasporti.regione.lombardia.it/shared/ccurl/394/457/1%20Rapporto%20ciclisti%20in%20Lombardia.pdf

Aticolo sul sito FIAB:
http://fiab-onlus.it/bici/blog/item/395-rapporto-ciclisti-lombardia.html

Articoli collegati:
In bicicletta un lombardo su dieci
16-22 settembre: Settimana Europea della mobilità... in bicicletta

Albertini candidato: il “metodo Milano” applicato alla Regione Lombardia?

Valutazione attuale:  / 4

Gabriele AlbertiniGabriele Albertini ha da alcune settimane sciolto le riserve inizialmente espresse, accettando di candidarsi a governare la Regione Lombardia. Ci sono persone che vengono considerate da qualcuno indispensabili per la politica, circondate da un'aura di autorevolezza, e allora è giusto confrontarsi con queste esperienze, per ciò che possono dare alla comunità, e per ciò che, magari, hanno già dato.

Albertini ha dichiarato che «la candidatura ricalca l'esperienza di governo al Comune di Milano».
Non essendo del tutto chiaro se si tratti di una promessa o di una minaccia, poiché per molti di noi il ricordo di Albertini è legato proprio alla sua esperienza come sindaco di Milano per un doppio mandato (dal 1997 al 2006), e soprattutto a quella di sindaco-commissario, dotato (dal 2001 al 2006) di poteri straordinari di nomina governativa per la gestione dell'emergenza traffico, riteniamo doveroso fare opera di memoria, contro le facili amnesie, richiamando qui alcuni fatti a nostro parere rilevanti.

Una nuova figura professionale, il Promotore della Mobilità Ciclistica

Valutazione attuale:  / 1

La FIAB è partner dell'Università di Verona per un corso unico in Italia: promotore della mobilità ciclistica visto come sbocco professionale. Il corso si svolgerà a Verona in ambito universitario e avrà la durata di 48 ore di lezioni frontali e 4 giornate di uscite sul campo, di venerdì e sabato da marzo a giugno.

Il coordinatore tecnico è l'Ing. Marco Passigato.

La scadenza per 'iscrizione è stata prorogata all'8 febbraio 2013.

Per altre informazioni potete leggere l'articolo completo sul sito Fiab.

Twitter

Infomobilità Milano

Gli avvisi sulla mobilità si fermano qui, per oggi. Torniamo attivi domani, dalle 7. Buona serata dalla Centrale Operativa di #Milano

by Infomobilità Milano

Bikeitalia.it

RT @ilpinz: La città di Freiburg in Germania ha dimezzato il numero di spostamenti in auto. Oggi solo il 21% si sposta in macchina. Modena…

by Bikeitalia.it

ECF

RT @ECFEuroVelo: Congratulations to Daniel who made it to Santiago de Compostela in less than 54 days! He started in Copenhagen and cycled…

by ECF